Napoli, Schifone (FdI): «Nasce sotto cattiva stella salernitana la Giunta Manfredi»

Schifone: «Lo svuotamento degli assessorati e la concentrazione di deleghe pesanti trattenute è impressionante»

Il nuovo sindaco di Napoli Gaetano Manfredi questa mattina ha presentato, nella Sala dei Baroni la nuova Giunta comunale, frutto di lunghe trattative tra i partiti della maxi coalizione. Undici nomi che, tra assessori tecnici ed esponenti di partito, non hanno entusiasmato più di tanto.

Pubblicità

«Ad un esame, anche veloce, delle nomine degli assessori è immediata l’impressione che i nomi di persone di buon livello accademico o professionale siano finalizzate a mascherare la vera gestione del potere a trazione Deluchiana» ha affermato Luciano Schifone della Direzione Nazionale di FdI.

«Infatti – continua – ad eccezione di Cosenza e Baretta, le altre nomine vedono o nomi deboli politicamente o deleghe su materie assolutamente marginali. In realtà il vero potere resta nella competenza del Sindaco, ma, attenzione, non nelle sue mani, vista la contemporanea nomina di Granata e Falciatore, di diretta emanazione regionale».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Al momento – sottolinea Schifone – lo svuotamento degli assessorati e la concentrazione di deleghe pesanti trattenute è impressionante! I fondi seri e veri dal Pnrr a quelli europei, uniti alla gestione del Porto e di Bagnoli, che si aggiungono addirittura a Personale ed organizzazione fanno pensare che delle due l’una: o il sindaco non si fida degli assessori nominati, oppure seguendo l’impostazione data in Regione, De Luca preferisce attraverso Manfredi, controllare direttamente finanziamenti e macchina amministrativa.
Davvero una delusione che si trasforma nella preoccupazione di vedere una Capitale mortificata nella sua capacità direzionale».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Omicidio Maimone, l’amico della vittima: «Valda ha sparato ad altezza uomo»

Il teste: «Quello che è successo l’avevo visto solo nei film» «Il primo colpo l’ho sentito, poi l’ho visto sparare di nuovo, ad altezza uomo»....

Guerra tra baby boss, 3 arresti per l’agguato al giovane ras

Uno dei giovani finiti in cella è nipote dei Di Biasi Guerra tra baby boss ai Quartieri Spagnoli, tre arresti. Il gruppetto aveva letteralmente militarizzato...