Federproprietà Napoli

Napoli, estorsione e lesioni: in manette due dei Frizziero, fra cui il boss della Torretta

Pubblicità

L’attività investigativa partita dalla denuncia presentata dal titolare di una ditta di materiale elettronico

Estorsione continuata e lesioni aggravati dal metodo mafioso. Con questa accusa ieri pomeriggio gli agenti della squadra mobile e del commissariato San Paolo hanno dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti nei confronti di due napoletani Mariano Frizziero, di 43 anni e Alvino Frizziero, di 38, secondo gli inquirenti esponenti del gruppo camorristico ‘Frizziero’ operante nelle zone della Torretta e Fuorigrotta di Napoli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’attività investigativa è partita dalla denuncia presentata dal titolare di una ditta di materiale elettronico, in merito alle richieste estorsive perpetrate da parte degli indagati. I due il 28 settembre scorso, dopo l’ennesima richiesta, avrebbero aggredito il piccolo imprenditore presso la sede della sua attività commerciale, causandogli lesioni giudicate guaribili in giorni 15. Il provvedimento precautelare adottato dalla Procura sarà ritualmente sottoposto al vaglio del competente Giudice.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

A volte tornano… al riparo dal processo elettorale. Monti l’uomo sbagliato al posto sbagliato

A volte tornano, purtroppo, e il danno è assicurato. È il caso del senatore a vita Mario Monti già Presidente del Consiglio per grazia...

Green pass, Ricchiuti (FdI): «Lavoratori sostituiti per 10 giorni? Sembra una barzelletta»

L'esponente di FdI: «Una persona capace e professionalmente formata non aspetta qualcuno che lo chiami per qualche giorno» Le imprese con meno di 15 dipendenti...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter