Federproprietà Napoli

Allarme sociale a Giugliano, rapinano un supermercato a 15 e 16 anni: fermati

Pubblicità

Hanno provato a rapinare un market in via Cataste indossando dei passamontagna

Più che una rapina è un allarme sociale. Hanno 15 e 16 anni sono di Giugliano in Campania e sono incensurati. Entrano in un supermercato a conduzione familiare di Giugliano a via Cataste indossando dei passamontagna e il più grande è armato: impugna una spranga di ferro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I due rapinano l’esercizio commerciale – il bottino è di circa 700 euro – e si allontanano. Succede però l’imprevisto. Il titolare blocca il ragazzo armato che prima di arrendersi colpisce alla testa il figlio dell’imprenditore. Il 15enne fugge con la refurtiva a bordo di uno scooter. Tornerà poco dopo affermando di essere il complice. Dello scooter e del denaro nessuna traccia.

I carabinieri della compagnia di Giugliano – allertati dal 112 – sono intervenuti e hanno condotto i 2 rapinatori in caserma. Il 16enne, arrestato per rapina aggravata in concorso e lesioni personali, è stato condotto presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Il 15enne è stato denunciato a piede libero per rapina. La spranga di 45 centimetri e i passamontagna sono stati sequestrati. Il figlio del titolare del supermercato è stato curato dal personale sanitario dell’ospedale San Giuliano e ne avrà per 15 giorni a seguito del trauma cranico subìto.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Bimbo scomparso a Nerano: trovato, era in sentiero vicino casa

Si era allontanato aprendo la porta di casa Gennaro Rotoli, 3 anni, bimbo che questa mattina è scomparso dalla sua abitazione in via Vespucci a...

Picchiata dal figlio del boss perché trans: indaga la Procura

È stata la stessa ragazza a denunciare l'accaduto Ha riferito alle forze dell'ordine di essere stata aggredita dal figlio del boss dopo che quest'ultimo aveva...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook