Federproprietà Napoli

Covid-19, Meloni: «Mettere in sicurezza la riapertura. Draghi rischia stessi errori di Conte»

Pubblicità

La leader di FdI: «La campagna vaccinale va fatta in maniera seria e decisa ma serve mettere in sicurezza mezzi pubblici»

«Le priorità per l’emergenza Covid-19 mi sembrano sempre le stesse e temo che il governo Draghi rischi di fare gli stessi errori che ha fatto il governo Conte lo scorso anno. La priorità è mettere in sicurezza la riapertura». Lo dice all’agenzia Vista il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Pensare che la campagna vaccinale risolva tutto quando non abbiamo la certezza che il vaccino blocchi il contagio è un errore – spiega Meloni -. La campagna vaccinale va fatta in maniera seria e decisa ma serve mettere in sicurezza mezzi pubblici, l’unica cosa che non è mai stata fatta e mettere in sicurezza le scuole per esempio con un sistema di aerazione meccanica controllata, come ha fatto la Regione Marche guidata da Fratelli d’Italia che secondo gli esperti è uno dei mezzi più efficaci».

«Poi le cure domiciliari: continuo a non capire perché il ministero della Salute, di fronte a migliaia di medici che dicono che curare il Covid nelle prime ore con banali medicinali da banco può evitare l’ospedalizzazione, su questo abbia deciso di non lavorare con serietà. Queste mi paiono le priorità ma il governo, ad oggi, non ci sta lavorando».

Potrebbe interessarti anche:
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Italia Viva tiene il governo appeso a un filo. Per Conte il ‘remake’ di «Enrico stai sereno»

Il governo Conte è sempre più appeso ad un filo. E’ questa l’immagine che a tarda sera si riflette nella fontana davanti a Palazzo...

Altro che strenna, Conte ha pronta la stretta natalizia. Italia tutta zona rossa prima del 21 dicembre?

Ormai in tempi di Covid la strenna natalizia è stata sostituita dalla stretta natalizia. Infatti, è quella che il premier Giuseppe Conte si prepara...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook