Federproprietà Napoli

Napoli, Nappi (Lega): «Ennesima estate senza servizi sociali. La città è sempre più povera»

Pubblicità

La proposta del leghista: «Carta sociale con la quale i cittadini potranno scegliere i servizi di cui hanno bisogno»

«Napoli è sempre più povera ma a sinistra continuano a far finta di niente. Quella che stiamo vivendo è l’ennesima estate triste per la terza città d’Italia, con l’assistenza e i servizi sociali inesistenti, le barelle che tornano nei corridoi degli ospedali, i morti per i ritardi delle ambulanze per la mancanza di organizzazione nonostante gli sforzi di medici e infermieri». Lo ha dichiarato Severino Nappi, consigliere regionale della Lega e coordinatore della lista Prima Napoli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Per non parlare del divieto di balneazione – spiega – che colpisce chi non può permettersi di andare in vacanza o il degrado degli spazi di verde pubblico, che rende impossibile ai nostri anziani in città di trovare refrigerio e riparo contro il caldo torrido. Che si chiamino De Luca, De Magistris, Bassolino o Manfredi, la storia non cambia».

«Queste sono le condizioni che la sinistra offre e intende offrire ai napoletani. A queste noi contrapponiamo la carta sociale con la quale i cittadini potranno scegliere i servizi di cui hanno bisogno e gli operatori che li erogano», conclude Nappi.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Difesa, Rauti (FdI): «Governo sottovaluta minaccia cibernetica e non finanzia strumenti di difesa»

«Il governo sottovaluta i rischi terroristici in materia di sicurezza informatica e difesa cibernetica. La pandemia ha accresciuto le minacce cibernetiche e nonostante i...

Calabria, buoni spesa Covid senza avere i requisiti: 107 denunciati per falso e tentata truffa

Impedito un tentato danno erariale complessivo stimato in circa 34.500 euro I carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, nell'ambito di un'operazione denominata "Easy Voucher", hanno...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Twitter

Facebook