Federproprietà Napoli

Napoli, Nappi (Lega): «Acquario Dohrn sarà cattedrale nel deserto in città immobile»

Pubblicità

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di riapertura dell’Acquario storico della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli

All’inaugurazione, assieme al presidente della Stazione Zoologica Roberto Danovaro, anche il Presidente della Camera Roberto Fico. Presenti, tra gli altri, il Presidente della Campania Vincenzo De Luca, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e pure due dei candidati nella corsa a Palazzo San Giacomo delle prossime elezioni amministrative: Alessandra Clemente e Gaetano Manfredi. Proprio per la presenza di quest’ultimo, da giorni, si registrano polemiche sull’opportunità dell’intervento dell’ex ministro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Siamo entusiasti che un punto di eccellenza della ricerca internazionale come la stazione zoologica Anton Dohrn riapra al pubblico con un nuovo acquario. È farsesco però che l’inaugurazione di un progetto di crescita per la città diventi, con la presenza del loro candidato sindaco, passerella elettorale e teatro di siparietti per i protagonisti del patto Pd -M5s. In una zona dove il lungomare più che liberato è intrappolato nella negligenza di dieci anni di amministrazione arancione, che senza un bando ha svenduto ai privati anche la villa comunale, un centro di prestigio come la Dohrn rischia di diventare una cattedrale nel deserto» ha dichiarato Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore della Lega a Napoli.

«Napoli oggi è una città immobile. Per il suo rilancio serve un piano che utilizzi la risorsa mare come attrattore per il turismo con una rete di servizi. I napoletani hanno il diritto di godere in maniera sostenibile di un pezzo di città da troppo tempo negato. Dopo trent’anni di malgoverno è finalmente ora di voltare pagina. Noi del centrodestra vogliamo farlo con proposte chiare e definite e con investimenti mirati».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Fase 2. Mascherine tricolori come i gilet gialli, domani in piazza per il quarto sabato

Come a suo tempo hanno fatto i gilet gialli francesi, le mascherine tricolori domani tornano in piazza per il quarto sabato di fila. Stavolta,...

È il Pd l’epicentro dei terremoti che scuotono maggioranza e governo. Sui licenziamenti Orlando costretto alla retromarcia

Il giallo sulla norma del blocco dei licenziamenti fa rischiare la rottura tra governo e Confindustria Forse dopo 100 giorni di governo sarebbe il caso...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale