Federproprietà Napoli

Arresto Ammendola, Striano (FdI): «Serve atto di dignità, Ascione si dimetta»

Pubblicità

«Apprendo con non tanto stupore l’arresto dell’ex vicesindaco Ammendola». Queste le parole del commissario cittadino di Fratelli d’Italia a Torre Annunziata, Pasquale Striano a commento dell’ordinanza di custodia cautelare notificata a Luigi Ammendola nell’ambito delle indagini sulle mazzette al Comune oplontino.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Il malaffare che imperversava – aggiunge -, e forse imperversa ancora a Torre Annunziata, ha portato la città sull’orlo di un baratro. È il momento che i cittadini si sveglino e prendano coscienza che anni di gestione da parte della sinistra (o pseudo tale) ha determinato il fermo delle attività produttive, ha disincentivato il commercio, ha bloccato lo sviluppo del porto, nella sua parte commerciale quanto quella turistica».

«Siamo rimasti indietro rispetto ad altre città del comprensorio. Tutto questo al solo fine di mantenere il ‘controllo’ della città, in cui al rispetto dei diritto dei cittadino si è sostituito il clientelismo. L’arresto di stamattina scoperchia ancora di più la pentolaccia del malaffare che va sradicato con forza, penetrato nel tessuto della nostra città».

«Fratelli d’Italia si augura che il sindaco Vincenzo Ascione abbia un moto di pudore e si dimetta. È venuto il momento di dare fiducia a persone nuove» conclude Striano.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Covid-19, festa abusiva in un residence a Napoli: 46 multati. Denunciato il proprietario

Sono stati traditi dagli schiamazzi e dalla musica ad alto volume i 46 partecipanti ad una festa abusiva interrotta, la scorsa notte, dalla Polizia...

Coronavirus, calano nuovi casi e tamponi in Italia. La Lombardia ne segnala 5.278. Campania a 2.861 positivi

Sono 22.253 i nuovi contagi dal coronavirus Covid-19 resi noti oggi in Italia, secondo il ministero della Salute. I tamponi esaminati sono 135.731, ieri...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter