Federproprietà Napoli

Napoli, Giuseppe D’Amico è il nuovo cordinatore dei giovani delle Acli

Pubblicità

Eletto all’unanimità dall’assemblea degli iscritti all’associazione dei lavoratori cristiani

Giuseppe D’Amico, 23 anni, è il nuovo coordinatore provinciale dei Giovani delle Acli di Napoli. D’Amico è stato eletto all’unanimità dall’assemblea degli iscritti all’associazione dei lavoratori cristiani partenopei con meno di 32 anni e succede a Gioacchino Antonio Scala. Hanno portato i saluti della presidenza delle Acli di Napoli il vicepresidente vicario Umberto Cristadoro ed il responsabile allo sviluppo associativo Vincenzo Cirillo.

Pubblicità Federproprietà Napoli

D’Amico, studente in giurisprudenza e promotore sociale volontario del Patronato Acli presso il Rione Alto di Napoli, rappresenterà, insieme al coordinatore uscente, i Giovani delle Acli napoletani al congresso nazionale del movimento che si terrà 10 e 11 giugno prossimi con il titolo «Giovani: attori del presente, connessi all’oggi, costruttori del domani».

A D’Amico sono giunte le congratulazioni del presidente provinciale delle Acli di Napoli Maurizio D’Ago, il quale ha rimarcato che «i Giovani delle Acli da decenni promuovono l’aggregazione dei giovani con percorsi di educazione e formazione alla politica, all’impegno civile e alla cittadinanza attiva, coinvolgendo giovane donne e giovani uomini, senza distinzioni di razza, nazionalità, cultura o religione» e che «a Napoli, anche attraverso l’elezione di D’Amico, continua l’impegno sociale di tanti ragazzi e ragazze che vogliono fare una scelta di servizio per cambiare in meglio i nostri bellissimi e difficilissimi territori».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

de Bertoldi (FdI): «Savona spieghi ritardi Consob. Piazza Affari inadeguata è fanalino di coda in Europa»

«Come risulta da uno studio OCSE, presentato lo scorso gennaio al Mef, e pure da una recente analisi pubblicata sulla stampa specializzata, il mercato...

Campania, Ciarambino: «Riconfigurare tetti di spesa o sarà blocco dell’assistenza»

«Il lungo blocco delle prestazioni non Covid nelle strutture sanitarie pubbliche e il conseguente incremento di esami e prestazioni specialistiche nei centri convenzionati, hanno...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale