Federproprietà Napoli

Vertenza Auchan, Oviesse e grande distribuzione in soccorso a Pompei, Mugnano e Giugliano. Longobardi: non solo Nola

Pubblicità

In via di definizione la vertenza Auchan-Conad in Campania con all’orizzonte una schiarita per i lavoratori in esubero dopo la cessione degli ipermercati francesi al colosso della Gdo italiano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

In loro soccorso, assicura l’Ugl, arriverà un grande gruppo italiano di distribuzione d’abbigliamento (accordo raggiunto con Oviesse) e un marchio di fama mondiale per la vendita al dettaglio di attrezzatura sportiva o una grande catena di distribuzione di prodotti elettronici.

Un accordo complesso e che negli ultimi giorni ha visto protagonisti aziende, sindacati e rappresentanti politici. Ma dopo mesi di trattative sembra si sia trovato una quadra. Ma come si articolerà l’accordo?

Nel dettaglio, a quanto si apprende, a Pompei, oltre a Ci.Bo Pompei del gruppo Vegè che rileverà 6700 mq dell’ipermercato e manterrà 60 dei 93 dipendenti Auchan (3200 mq saranno adibiti all’area di vendita) il personale restante verrà ricollocato attraverso la mobilità volontaria con incentivi all’esodo e presso i due nuovi partner commerciali che dovranno dividersi i restanti 3300 mq.

Pubblicità

E’ stato definito, inoltre, il percorso per 55 addetti di Mugnano che passeranno con una società legata alla Conad e che rileverà 3200 mq dell’area. Altri 3400 mq invece andranno a Oviesse e all’altro partner ancora in definizione. Marchi che dovrebbero impegnarsi ad assumere le 40 persone rimaste senza lavoro.

Per il punto vendita all’interno del Vulcano Buono di Nola, già la settimana scorsa il gruppo imprenditoriale Gdm (che ha già in concessione l’Ipercoop di Afragola e Quarto) è intervenuto per rilevare la struttura e l’assunzione di 90 esuberi. Mancherebbero gli ultimi dettagli.

Lo stesso gruppo imprenditoriale, assicurano ancora i sindacati, dovrebbe provvedere all’assunzione di 126 lavoratori del punto vendita di Giugliano che passerà dagli attuali 11mila metri quadri a 6mila metri quadri. Gli altri 5mila metri quadri saranno acquisiti da Oviesse e dal partner da individuare che assorbiranno i 44 dipendenti rimasti.

Leggi anche:  Accoltella la figlia e la compagna perché rifiuta la loro relazione

«Saremo attenti a tutti i passaggi a tutela dei livelli occupazionali ma allo stesso tempo cercheremo il dialogo per garantire il futuro e la continuità di queste nuove imprese e del rapporto con i lavoratori» ha affermato il segretario Gaetano Panico dell’Ugl.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Scontro tra auto in superstrada, perde la vita un bimbo di tre anni

Un conducente denunciato per omicidio stradale Un bambino di tre anni è morto in un incidente stradale avvenuto nella tarda serata di ieri nel tratto...

Campania, la Cisl: «La sanità a Napoli è sull’orlo del collasso. Scelte sbagliate dalla Regione»

La denuncia dei sindacalisti: «Conseguenze drammatiche per decine di migliaia di cittadini e di pazienti bisognosi di cura» «La sanità nell'area metropolitana di Napoli è...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook