Federproprietà Napoli

Crisi di Governo, fumata nera. Renzi chiude la porta: «Niet dei colleghi della ex maggioranza»

Pubblicità

La crisi si avvita e Matteo Renzi rompe, almeno a quanto dice, con gli ex alleati del governo Conte 2. «Bonafede, Mes, Scuola, Arcuri, vaccini, Alta Velocità, Anpal, reddito di cittadinanza. Su questo abbiamo registrato la rottura, non su altro» spiega Matteo Renzi sui social.  «Prendiamo atto dei niet dei colleghi della ex maggioranza. Ringraziamo il presidente Fico e ci affidiamo alla saggezza del Capo dello Stato» conclude l’ex sindaco di Firenze.

Il Quirinali fa sapere che Fico si recherà al Colle alle ore 20.30. | SEGUI LA DIRETTA

Pubblicità Federproprietà Napoli

Un tavolo di crisi impermeato sui veti incrociati. Da un lato Italia Viva che chiede la testa del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e del commissario all’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri. Inoltre i renziani si sarebbero detti contrari ad Andrea Orlando come vicepremier e allo spacchettamento del ministero delle Infrastrutture e dei Beni Culturali.

Dall’Altro il M5S che blocca l’ingresso di Maria Elena Boschi al governo. Ma in generale nelle forze di maggioranza viene considerata eccessiva la richiesta di Iv di 3 ministeri di peso per Boschi, Ettore Rosato e Teresa Bellanova. Al momento Movimento 5 Stelle, Partito Democratico e Leu non hanno rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Quirinale | Giorgia Meloni queen maker, ma diatribe interne a Forza Italia vanificano la mossa Casellati

La sinistra non volendo riconoscere prestigio e numeri fa rimanere la Repubblica Italiana nel pantano, astenendosi dal voto Gettando sul tavolo la carta Casellati il...

Pimonte, mezzo chilo di stupefacenti scoperti in un condominio

Pochi giorni fa sequestrati 18 chili e diverse armi da fuoco I carabinieri della stazione di Pimonte hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook