Federproprietà Napoli

Napoli, Nonno (FdI): «Rimozione Buonanno e Panini da Giunta è livellamento verso il basso»

Pubblicità

«L’ennesimo rimpasto in dieci anni di Sindacatura è sintomatico della enorme instabilità politica a cui è da sempre soggetto De Magistris che si è ripercossa in maniera grave in questi anni sulle sorti della città». È quanto dichiara in una nota Marco Nonno, consigliere regionale della Campania, nonchè consigliere comunale di Napoli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«La rimozione dell’assessore al Lavoro Buonanno e del vice Sindaco ed assessore al Bilancio Enrico Panini – continua Nonno – per questi ultimi quattro mesi rappresentano un livellamento verso il basso per la Giunta, da cui ideologicamente abbiamo preso sempre le distanze senza, però, non constatare che sia la Buonanno che Panini si sono distinti in questi anni in positivo per il lavoro svolto».

«Bisogna avere l’onestà intellettuale per ammetterlo. Non giudichiamo a priori i nuovi assessori visto che ancora non hanno iniziato a lavorare, ma è indubbio che in quattro mesi potranno fare poco e che rientrano nell’ennesimo gioco di poltrone in salsa arancione».

«In tutto ciò – conclude il Consigliere FdI – la città continua ad annaspare nei suoi problemi mentre il Sindaco ha come unico pensiero la candidatura in Calabria, suo unico vero salvagente».

Pubblicità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Maiorana (Ides) scrive a Mattarella: «Discorso eccellente, ma avremo mai gli stessi diritti dei cittadini italiani?»

Lettera aperta di Enzo Maiorana, Presidente di IDES Identità Siciliana, al Presidente Mattarella. Egr Sig. Presidente Mattarella, noi Siciliani e Meridionali abbiamo ascoltato, come sempre, con...

A Napoli esiste un problema: la «desertificazione» delle piazze

Non solo piazza Municipio, tutte quelle fatte di recente sono vuote Infuria la polemica per l’inaugurazione di piazza Municipio dopo i ventennali lavori della Metropolitana....

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook