Nucleare, Caiata (FdI): «La Basilicata non si tocca. Soprusi non saranno tollerati»

«Come i ladri di notte, questo Governo nazionale, in piena emergenza sanitaria, in piena crisi economica e sociale, in piene vacanze natalizie, pubblica la Proposta di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI), Progetto preliminare del Deposito Nazionale e Parco Tecnologico (DNPT) e dei documenti correlati, e avvia la consultazione pubblica. E come se non bastasse, propone quale sito idoneo la Basilicata. Una Terra che da già moltissimo all’Italia con lo sfruttamento del suo territorio in quanto maggiore produttore di petrolio». Ad affermarlo l’onorevole Salvatore Caiata, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.

Pubblicità

«Oggi, come ieri, è no. Ci opponemmo al Governo Berlusconi, che comprese l’errore e l’orrore di scegliere la nostra piccola Regione come sito nazionale per le scorie nucleari, lo ribadiamo con maggiore forza oggi. Non faremo le barricate. Li faremo barricare in casa».

«Abusi e soprusi non saranno tollerati da un Governo che si regge in piedi su inciuci di poltrone e che ha carpito la buona. fede dei cittadini presentandosi come il difensore del popolo ma che, invece, difende solo i propri interessi di bottega».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Dov’è l’avvocato del popolo, Conte? Dove sono i lucani ‘parcheggiati’ nel governo? Margiotta, Liuzzi, Lamorgese, Speranza per una volta, dimostrate di non essere al governo solo per mantenere in piedi una maggioranza precaria e schieratevi. Finora siete stati solo i servitori delle vostre poltrone, sarebbe il caso, adesso, di dimostrare che non siete solo affascinati dal palazzo ma che avete a cuore la terra che vi ha permesso di sedere dove sedete. Noi non staremo a guardare mentre tentano di violentare ancora la nostra terra» conclude l’onorevole Caiata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

La premier Giorgia Meloni sicura: «A giugno un’altra Unione Europea»

Per il presidente del Consiglio «Draghi per ora è filosofia» Il discorso di La Hulpe, pronunciato dall’ex presidente della Bce Mario Draghi martedì scorso, ha...

Ucciso dal vicino per una lite sul parcheggio: 74enne resta in carcere

L'ex guardia giurata ha confessato Resta in carcere il 74enne Armando Ortodosso, che sabato pomeriggio intorno alle 16 ha ucciso a colpi di pistola a...