Calabria, il Riesame annulla l’ordinanza: Domenico Tallini torna in libertà

Torna in libetà Domenico Tallini. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro, infatti, ha annullato l’ordinanza emessa dal gip di Catanzaro che disponeva gli arresti domiciliari. L’ex presidente del consiglio regionale della Calabria, ai domiciliari dallo scorso 19 novembre, è indagato per concorso esterno e voto di scambio politico mafioso nell’ambito della inchiesta della Dda di Catanzaro “Farmabusiness”.

Pubblicità

I giudici hanno revocato la misura cautelare accogliendo l’istanza presentata dai legali di Tallini, Enzo Ioppoli e Carlo Petitto. L’udienza davanti al Riesame si è svolta lo scorso 15 dicembre. Tallini è intervenuto con dichiarazioni spontanee mentre i suoi legali hanno presentato una memoria difensiva.

L’ex presidente del consiglio regionale della Calabria è accusato di avere concorso «nella partecipazione all’associazione di ‘ndrangheta dei Grande Aracri di Cutro». Secondo l’accusa, avrebbe promesso e assicurato, «in cambio del sostegno elettorale promesso e attuato da parte del sodalizio la sua disponibilità nei confronti» della cosca, di aiutare il clan ad avviare attività imprenditoriale della distribuzione all’ingrosso di prodotti farmaceutici.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Tallini, nello specifico, sarebbe intervenuto per «accelerare l’iter burocratico per il rilascio di necessarie autorizzazioni nella realizzazione del ‘Consorzio Farma Italia’ e della società ‘Farmaeko’, che prevedeva la distribuzione dei cosiddetti medicinali da banco sul territorio nazionale».

Setaro

Altri servizi

Hamsik declina l’invito del Napoli: «Mi piacerebbe tornare, ma non è il momento»

L'ex capitano azzurro: «Sento di dover restare in Slovacchia» «Calzona mi ha contattato, mi vuole con lui. Oggi vedrò sicuramente De Laurentiis a Napoli ma...

Precipita da 3 metri d’altezza in un cantiere: 35enne deceduto nel Napoletano

È accaduto durante alcuni lavori di ristrutturazione Precipitato da un'altezza di tre metri, 35enne senza scampo nel Napoletano. Questa mattina l'uomo è stato portato, già...