Campania, l’Unità di Crisi raccomanda: «Cimiteri chiusi 1 e 2 novembre»

L’Unità di Crisi della Regione Campania si è riunita per assumere, di concerto con l’Anci Campania, le determinazioni necessarie in vista della commemorazione dei defunti, nei giorni 1 e 2 novembre. Fortemente raccomandata la chiusura dei cimiteri.

Pubblicità

«Salva ogni ulteriore determinazione in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica quotidianamente rilevata, debbano essere assunte le seguenti determinazioni in vista della commemorazione dei defunti, nei giorni 1 e 2 novembre – si legge – Al fine di evitare assembramenti, nei giorni 1 e 2 novembre 2020, è fortemente raccomandata la chiusura dei cimiteri».

«In subordine, a condizione che ciascun Sindaco abbia preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle attività con l’andamento della situazione epidemiologica nel proprio territorio, l’accesso al cimitero può essere svolto nel rispetto delle seguenti specifiche minime», si sottolinea.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Tra le altre, la misurazione della temperatura all’ingresso, garantire il rispetto della distanza, esporre all’ingresso del cimitero un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, fornire gel idroalcolico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Travolta e uccisa in kayak, gli investigatori cercano eventuali testimoni

La ragazza a Napoli per frequentare un corso Sono state estese a tutto il Golfo di Napoli le ricerche del natante che domenica pomeriggio ha...

«Uccisi dagli Orlando-Lubrano per fermare l’ascesa di Mario Riccio»

Arrestato il gotha del clan Orlando-Polvelino Per i due omicidi del 2015, i provvedimenti sono stati eseguiti a carico di Antonio Lubrano, Angelo Orlando, Vincenzo...