Federproprietà Napoli

Il Viminale zittisce De Luca: «Controllate quasi un milione e 700mila persone, 105mila solo in provincia di Napoli»

Vincenzo De Luca attacca le forze dell’ordine, i prefetti e il ministero dell’Interno. Il governatore, nella diretta facebook di ieri, aveva definito «scandalo nazionale» l’assenza di controlli da parte delle forze dell’ordine per far rispettare le ordinanze anti Coronavirus. L’ha ripetuto più volte e ha invocato più volte l’intervento della forza pubblica.

Oggi, dopo essere stato “tirato per la giacca più volte”, il Viminale ha deciso di rispondere a tono e informa che è stata inviata «ai prefetti la circolare del capo di Gabinetto Bruno Frattasi con cui si raccomanda l’adozione di tutte le misure di propria competenza per limitare il rischio del contagio da Covid-19, in considerazione della più recente evoluzione della curva epidemiologica».

Nella circolare si ribadisce l’impegno delle Forze di polizia nell’assicurare il rispetto delle disposizioni anti-Covid attraverso i servizi di prevenzione generale che caratterizzano le attività di controllo del territorio, come anche la possibilità di controlli mirati in relazione ai luoghi urbani e alle fasce orarie di maggiore affollamento.

Attività tutte queste che verranno definite dai prefetti nelle competenti sedi di coordinamento – anche con riguardo ai contingenti da impiegare, in considerazione delle esigenze di sicurezza dei vari contesti territoriali – con il concorso delle polizie locali e delle altre amministrazioni interessate.

Pubblicità

«Fin dal mese di marzo, nell’ambito dei piani di controllo coordinato del territorio, i prefetti hanno sempre dato priorità all’attività di vigilanza affidata alle forze dell’ordine, con il concorso delle polizie locali, per garantire il pieno rispetto delle misure anti-Covid» afferma la nota.

Viminale: «Eseguiti 31 milioni di controlli»

Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca

«In relazione alle notizie circa l’asserita carenza di controlli – con particolare riferimento alla regione Campania – si evidenzia che, su tutto il territorio nazionale, dall’11 marzo al primo ottobre, sono stati eseguiti oltre 31 milioni di controlli: quasi 24 milioni hanno riguardato le persone e più di 7 milioni e mezzo gli esercizi e le attività commerciali» si legge nella nota del Viminale.

«Soltanto nel mese di settembre sono state controllate, sull’intero territorio nazionale, 1.695.024 persone e 202.753 attività ed esercizi commerciali, ed in particolare, nella provincia di Napoli, 105.103 persone e 6.698 attività ed esercizi commerciali. Ciò è avvenuto nell’ambito degli ordinari servizi di prevenzione generale, nonché grazie a specifiche attività interforze pianificate nelle aree maggiormente interessate dall’afflusso di persone» conclude la nota.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

Altri servizi

Napoli, violenza sessuale e lesioni personali: 27enne arrestato dalla polizia

Un 27enne ivoriano è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Napoli. L'uomo è stato fermato con le accuse di violenza sessuale, lesioni personali...

Napoli, estorsione aggravata: 7 arresti nei De Luca Bossa. Preso il reggente del clan

Scacco al clan camorristico De Luca Bossa. Una doppia operazione congiunta effettuata da polizia e carabinieri, a Napoli e provincia, ha portato al fermo...

Gli articoli più letti

Paolo Anania De Luca: «Il patriota-scienziato che onorò l’Irpinia» e il Sud

Una leggera brezza rendeva la nostra mattinata di lavoro meno pesante del solito. Le temperature estive infatti, sono sempre le più ardue da sopportare...

Coronavirus, atterrato a Fiumicino il volo dalla Cina con medici e forniture sanitarie

E' atterrato ieri, in tarda serata, il volo dalla Cina che ha portato in Italia medici, aiuti e forniture mediche contro il Coronavirus. «Quasi...

Camera e Senato online per evitare il Coronavirus? No, il Parlamento non è il televoto

E’ emergenza lavori parlamentari Lo abbiamo scritto proprio su questo giornale, al di là dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e di quella economica, a cui il...

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook