Federproprietà Napoli

Caldoro contro De Luca: «Invece di fare confusione apra gli ospedali Covid»

«L’allarme di voler chiudere tutto è giustificato da dati che ci nasconde? Quelli divulgati non motivano una chiusura. La condizione attuale dimostra che De Luca non ha mai avuto il controllo dell’emergenza». Commenta così Stefano Caldoro le parole del governatore De Luca che ha annunciato di voler chiudere la Campania se la curva del contagio da Coronavirus non diminuirà nei prossimi giorni.

«Invece di fare confusione – conclude Caldoro – perché non si preoccupa di aprire gli ospedali Covid non ancora collaudati? La campagna elettorale è finita ma le sceneggiate continuano. Nostro dovere è denunciare e proporre».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

Pubblicità

Altri servizi

Coronavirus, quasi dimezzate le vittime: 260. Ma i malati tornano ad aumentare

Continua il lento ma graduale miglioramento della situazione in Italia nell'emergenza Coronavirus. Nelle ultime 24 ore si è registrata una frenata anche nel numero...

Il Tar Campania sospende ancora un’ordinanza di de Magistris. Niente ampliamento delle concessioni

Il Tar Campania ha accolto il ricorso presentato dal comitato 'Chiaia Viva e Vivibile' contro il Comune di Napoli ed ha sospeso gli effetti...

Gli articoli più letti

Paolo Anania De Luca: «Il patriota-scienziato che onorò l’Irpinia» e il Sud

Una leggera brezza rendeva la nostra mattinata di lavoro meno pesante del solito. Le temperature estive infatti, sono sempre le più ardue da sopportare...

Coronavirus, atterrato a Fiumicino il volo dalla Cina con medici e forniture sanitarie

E' atterrato ieri, in tarda serata, il volo dalla Cina che ha portato in Italia medici, aiuti e forniture mediche contro il Coronavirus. «Quasi...

Camera e Senato online per evitare il Coronavirus? No, il Parlamento non è il televoto

E’ emergenza lavori parlamentari Lo abbiamo scritto proprio su questo giornale, al di là dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e di quella economica, a cui il...

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook