Migranti, rafforzata sicurezza a centro d’accoglienza di Siculiana. Positivi trasferiti su nave quarantena

Dopo l’incidente avvenuto nella notte fra giovedì e venerdì presso il centro di accoglienza Villa Sikania di Siculiana, che è costata la vita a un giovane migrante eritreo e al ferimento di tre agenti, è stata organizzata una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia che ha visto partecipi il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa e il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella. Nell’incontro si è discusso sulla dinamica dell’incidente e sul dispositivo di sicurezza installato nel centro per migranti.

Pubblicità

Stando a quanto emerso due migranti, approfittando del cambio turno degli agenti impiegati nelle attività di vigilanza, hanno tentato la fuga, che si è conclusa con la morte del 20enne proveniente dall’Eritrea, investito da un Suv in transito. Durante la riunione è stato controllato il dispositivo di sicurezza costituito da 65 operatori delle forze dell’ordine per ogni turno, fra Carabinieri, Polizia ed Esercito.

Inoltre, stando a quanto affermato dai vertici della Prefettura, è stato disposto il trasferimento di alcuni migranti della struttura, risultati positivi al Covid-19, che raggiungeranno il porto di Palermo per poi essere imbarcati sulla nave quarantena “Allegra”.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

L’Europa riveduta e corretta da Mario Draghi ed Enrico Letta…

Ma come mai questi soloni non l’hanno pensato prima? Balza alla mente che vi sono intelligenze ambiziose per tutte le stagioni, nonostante le loro esperienze...

Mazzette in cambio di permessi edili: 8 arresti nel Casertano | VIDEO

Coinvolti dipendenti comunali, imprenditori e tecnici privati Permessi a costruire in cambio di tangenti: è quanto contestato dalla procura di Napoli Nord a otto persone,...