Federproprietà Napoli

Scuola, i presidi: «Servono 20mila aule in spazi alternativi». Giachi (Anci): «Possibile fare lezione anche in hotel e b&b»

Pubblicità

Il 14 settembre prossimo è prevista la riapertura della scuola in Italia. Trentacinque giorni. Poco più di un mese (week end compresi) per attrezzare gli istituti scolastici italiani di tutti i sistemi di sicurezza necessari contro il contagio da Coronavirus e accogliere così milioni di bambini e ragazzi tra i banchi, monoposto o biposto che siano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Lucia Azzolina e il dl Scuola
Lucia Azzolina

«Evitare classi pollaio» è il diktat del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. Una condizione non facile da seguire per le tante criticità degli istituti italiani. L’ultimo allarme è arrivato dall’Associazione Nazionale Presidi secondo cui sono circa 20mila le aule che dovranno essere allestite in spazi alternativi agli istituti in vista dell’inizio del prossimo anno scolastico. Per oltre il 50% non sono ancora stati trovati gli spazi.

Le criticità sono a macchia di leopardo, ma si registrano maggiormente nelle grandi città come Roma. Riferisce l’Associazione nell’ultima stima effettuata. In considerazione dei dati, il numero di coloro che dovranno fare lezioni in luoghi alternativi alla propria scuola sarebbe aggiornato a 400mila alunni, circa il 5% del totale.

Scuola, Giachi: «Presto la pubblicazione di avvisi pubblici»

Pubblicità

«Compatibilmente con le risorse disponibili, prevediamo presto la pubblicazione di Avvisi Pubblici in diversi Comuni, per il reperimento di spazi alternativi dove poter allestire le aule per ospitare le classi che dovranno fare lezioni nei luoghi alternativi al proprio istituto». Lo riferisce Cristina Giachi, responsabile Scuola dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci), intervenuta in merito alle apposite risorse per gli Enti locali sull’affitto degli spazi aggiuntivi, previste nel decreto legge di agosto.

Cristina Giachi

«Gli avvisi pubblici, in quanto tali, saranno aperti a tutti – ha aggiunto Giachi -. Laddove sarà necessario, oltre a musei, cinema e centri congressi, potrebbero partecipare anche hotel, Bed & Breakfast e perfino appartamenti singoli, purché le strutture rispettino i requisiti di capienza e sicurezza».

Leggi anche:  Parigi, arrestato l'ex terrorista Maurizio Di Marzio
Leggi anche:  Tribunale di Nola, il Csm trasferisce il procuratore Triassi per incompatibilità

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Terzo Settore, commercialisti e Csv Napoli «insieme per valorizzare le esperienze locali»

L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli (Odcec Napoli) e il Centro di Servizio per il Volontariato di Napoli (Csv Napoli)...

Draghi in Parlamento per il Consiglio Ue. Possibile proroga zona rossa dopo Pasqua, ma le scuole potrebbero riaprire

L’appuntamento è per questa mattina alle ore 9 in Senato, quando il premier Draghi prenderà la parola per illustrare i lavori del prossimo Consiglio...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale