Inchiesta Covid, perquisito l’istituto zooprofilattico di Portici. Indagato il direttore Limone

Inchiesta Covid, si allarga sempre più l’inchiesta sulla gestione dell’emergenza epidemiologica in Campania. I militari dell’Arma hanno perquisito l’istituto zooprofilattico (Izsm) di Portici (Napoli) struttura delegata dalla Regione Campania all’esecuzione dei tamponi per la rilevazione del coronavirus.

Pubblicità

I carabinieri hanno eseguito un decreto di perquisizione emesso dall’ufficio inquirente partenopeo (pm Di Mauro e De Roxas) nell’ambito di uno dei filoni dell’indagine con la quale la Procura di Napoli sta facendo accertamenti riguardo eventuali responsabilità (amministrative o penali) sulla gestione degli appalti per la gestione dell”emergenza innescata dalla pandemia.

Inchiesta Covid, indagato il direttore dell’istituto

Il direttore della struttura, Antonio Limone, risulta indagato. Anche in questo caso i pm contestano il reato di turbativa d’asta. I militari hanno eseguito perquisizioni anche negli uffici della Ames di Casalnuovo, un centro polidiagnostico strumentale privato che si trovano in provincia di Napoli al quale l’Istituto zooprofilattico ha fatto riferimento per le analisi dei tamponi. Anche il vertice della struttura privata risulta indagato.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

FS-MiC: accordo su interventi di rigenerazione urbana a Roma

Un confronto costante per garantire la tutela del patrimonio culturale Una nuova sinergia per condividere e stabilire preventivamente le linee guida degli interventi di rigenerazione...

Omicidio Maimone, l’amico della vittima: «Valda ha sparato ad altezza uomo»

Il teste: «Quello che è successo l’avevo visto solo nei film» «Il primo colpo l’ho sentito, poi l’ho visto sparare di nuovo, ad altezza uomo»....