Cirielli: «De Luca la smetta con lo scaricabarile. Attaccare Forze dell’ordine è una scorrettezza»

«De Luca la smetta con lo scaricabarile. Se la situazione dei contagi in Campania sta peggiorando è solo colpa delle politiche scellerate sue e del Governo nazionale di cui fa parte anche il suo partito, il Pd. Attaccare le Forze dell’ordine, come ha fatto oggi De Luca, è una scorrettezza inaudita, una mancanza di rispetto senza precedenti, che soltanto un esponente del Pd poteva fare». E’ quanto afferma Edmondo Cirielli, Questore della Camera e parlamentare di Fratelli d’Italia in relazione alle parole del governatore della Campania Vincenzo De Luca nella consueta diretta del venerdì.

Pubblicità

«I nostri uomini e le nostre donne in divisa vanno ringraziati per ciò che hanno fatto durante il lockdown e per quello che stanno continuano a svolgere, quotidianamente, con abnegazione e sacrificio, per tutelare la sicurezza e la salute dei cittadini campani» sottolinea Cirielli.

«De Luca si scusi, dunque, con le Forze dell’ordine. Pensi, piuttosto, alle migliaia di stranieri (molti dei quali risultano contagiati dal Covid) che il suo Governo nazionale Pd-M5S fa entrare ogni giorno nella nostra Nazionale e di conseguenza anche nella nostra regione. E provi a far funzionare a dovere il sistema sanitario, in questi due mesi di amministrazione regionale che gli rimangono, visto che la Campania è ultima in Italia per l’esecuzione dei tamponi e la prima tra le regioni del Sud per la crescita dei contagi», conclude l’onorevole.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Droga ordinata dal carcere con i cellulari e pagata dai parenti: 33 arresti

I pagamenti effettuati da persone spesso ignare con ricariche su carte prepagate Una vera e propria piazza di spaccio all’interno del carcere di Velletri, alle...

«Banda della Magliana»: il gruppo WhatsApp con i proventi delle truffe

Lì venivano pubblicate le immagini di gioielli e contanti In un gruppo WhatsApp il monitoraggio dei proventi delle truffe. Lo hanno scoperto gli inquirenti dopo...