Federproprietà Napoli

L’allarme | Una finta mail dell’app Immuni fa scaricare un virus informatico

Pubblicità

Una campagna di virus informatici investe l’Italia nelle ore in cui sta per essere resa disponibile l’app Immuni sui negozi digitali. A renderlo noto con un avviso Agid-Cert, la struttura del governo che si occupa di sicurezza informatica. Il virus si chiama FuckUnicorn e diffonde un ransomware (un virus che prende in ostaggio i dispositivi e poi chiede un riscatto) con il pretesto di far scaricare un file denominato Immuni. Si diffonde attraverso una mail che invita a cliccare su un sito fasullo che imita quello del Fofi, la Federazione Ordini dei farmacisti italiani.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il nome del dominio scelto per clonare il sito  è simile a quello reale, con la lettera “l” al posto della “i” (da fofi a fofl). Il ransomware scaricabile dal sito fake è rinominato “IMMUNI.exe”, una volta eseguito mostra un finto pannello di controllo con i risultati della contaminazione da Covid-19. Nel frattempo il malware provvede a cifrare i file presenti sul sistema Windows della vittima e a rinominarli assegnando l’estensione “.fuckunicornhtrhrtjrjy”. Infine, mostra il classico file di testo con le istruzioni per il riscatto: il pagamento di 300 euro in bitcoin per liberare i file cifrati. Il Cert-Agid spiega di aver «già allertato i comparti di pertinenza».

Intanto da oggi sarà possibile scaricare l’applicazione per il tracciamento anti-contagio dagli store Apple e Google. Si potrà scaricare ovunque in Italia ma sarà attivo solo in quattro regioni che hanno aderito alla fase di sperimentazione: Puglia, Liguria, Abruzzo e Marche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Mattarella conferisce la medaglia d’oro a Willy e don Malgesini

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato, su proposta del Ministro dell'Interno, il decreto di conferimento della medaglia d'oro al Valor Civile alla...

Napoli, Massimo (Usip): «Riorganizzare sistema pattugliamenti a tutela operatori di polizia e cittadini»

«La crescente tensione sociale dettata dalle ormai lunghe quanto necessarie restrizioni imposte dagli organi istituzionali al fine di contrastare la pandemia da covid-19 impone...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook