Federproprietà Napoli

Scuola, a settembre il ritorno tra i banchi: le regole che bisognerà seguire

Pubblicità

Lucia Azzolina e il dl ScuolaA settembre riapriranno gli istituti scolastici in Italia, lo ha stabilito il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che tramite una nota sui social ha informato che bisognerà seguire «le indicazioni del documento del Comitato tecnico-scientifico del Ministero della Salute che individua regole di buon senso e chiare» per limitare il rischio di contagio da Coronavirus.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Le regole principali saranno più o meno le solite: distanza interpersonale di un metro, mascherina per tutti i maggiori di 6 anni di età, scaglionamento degli ingressi, nessuna prova delle febbre per entrare a scuola, ma se si hanno 37.5 gradi di temperatura si deve restare a casa, valorizzazione degli spazi esterni per lo svolgimento della ricreazione, delle attività motorie o per programmate attività didattiche. Inoltre, spiega ancora Azzolina «prima della riapertura della scuola sarà prevista una pulizia approfondita di tutti gli spazi».

«Il piano definitivo per gli aspetti didattici sarà pubblicato il prima possibile sul sito del Ministero. Così come abbiamo fatto con quello sanitario» spiega il ministro. «L’obiettivo di tutti è tornare a scuola in presenza e in piena sicurezza. Grazie al lavoro Comitato tecnico-scientifico del Ministero della Salute, del Governo con le importanti risorse economiche stanziate, e di tutto il mondo della scuola lo raggiungeremo».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Leggi anche:  Vesuvio, eruzione del 79 d.C. non fu in estate ma in ottobre
Pubblicità

 

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Amministrative Caserta, per la riconferma a sindaco Marino ha per alleato il Covid-19. Come De Luca alla Regione

Al tempo del coronavirus seconda ondata, in attesa del mutante inglese, tra i proclami di Conte e i piani vaccino di Arcuri, ascoltare le...

dl Rilancio, Rauti (FdI): «Un decreto ombnibus in ritardo di tre mesi. Nessun rilancio per l’Italia»

«Fratelli d'Italia aveva auspicato un decreto snello, immediato, efficace che contenesse solo misure mirate al rilancio economico dell'Italia, con zero burocrazia. Invece è arrivato...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook