Coronavirus, Salvini: «Paradossale la situazione delle scuole guida. Bisogna intervenire»

L’allarme lanciato questo pomeriggio da Paolo Colangelo, presidente della Confarca (confederazione che rappresenta le autoscuole, le scuole nautiche e gli studi di consulenza italiani) sta iniziando a far accendere i riflettori sulla questione. La confederazione, questo pomeriggio ha denunciato la scarsa attenzione del Governo verso la categoria. «Ci troviamo in una situazione paradossale in cui i titolari delle scuole guida possono aprire al pubblico ma non possono erogare i servizi, con il rischio di non rientrare nemmeno nell’estensione della cassa integrazione».

Pubblicità

Coronavirus, Salvini: «Al lavoro per convincere il governo a intervenire»

A raccogliere la richiesta d’aiuto il leader della Lega Matteo Salvini che ha spiegato di avere intenzione di chiedere l’intervento della maggioranza di Governo. «Potranno riaprire, ma non potranno lavorare» ha detto Salvini. «E’ la situazione assurda in cui si ritrovano le autoscuole italiane, ferme al palo e senza neanche la possibilità di accedere alla cassa integrazione». «Stiamo parlando di oltre 7mila imprenditori e di 30mila lavoratori in tutta Italia. La mia solidarietà a tutti loro: siamo al lavoro per convincere il governo a trovare una soluzione in fretta, dopo settimane di chiacchiere» ha concluso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Tre feriti a colpi di pistola nella notte tra Napoli e provincia

Spari contro un ‘basso’ al Mercato, 24enne colpita al torace. Altri due a Castellammare e nella zona di piazza Guglielmo Pepe nel capoluogo Tra la...

Anziana drogata, in carcere lo zio di Luigi Caiafa

Fermo convalidato per il 50enne. Richiesta d’arresto anche per i casi degli intossicati con il latte di mandorla alterato Il gip ha deciso per il...