Federproprietà Napoli

Coronavirus, netto calo di malati: -528 contagiati. Ancora 534 vittime. Arcuri: «Il virus è ancora tra noi»

Pubblicità

Il dato giornaliero della Protezione civile rivela il calo netto dei malati per Coronavirus. Sono infatti 107.709 gli attualmente positivi, 528 in meno rispetto a ieri, quando per la prima volta dall’inizio dell’emergenza si era registrato un calo di 20 pazienti. Sono aumentate però le vittime, oggi si sono registrati 534 decessi che portano il totale a 24.648 persone decedute in Italia.

Pubblicità Federproprietà Napoli

C’è da registrare il record di guariti: complessivamente sono 51.600, con un incremento rispetto a ieri di 2.723. Lunedì l’aumento dei guariti era stato di 1.822. Prosegue anche il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva. Ad oggi sono 2.471, 102 in meno rispetto a lunedì. Di questi, 851 sono in Lombardia, 50 in meno rispetto a lunedì. Dei 107.709 malati complessivi, 24.134 sono ricoverati con sintomi, 772 in meno rispetto a ieri e 81.104 sono quelli in isolamento domiciliare.

Dall’inizio dell’emergenza non è «mai stato così alto il numero di pazienti dimessi e guariti» dal coronavirus, sottolinea la Protezione Civile sottolineando che nelle ultime 24 ore sono stati dimessi dagli ospedali 772 pazienti mentre i guariti sono 2.723 in più rispetto a ieri.

«Ci sono ancora 2573 italiani ancora in terapia intensiva, ma ci sono anche 2659 ventilatori che servono a combattere questo virus e a salvare vite» aveva sottolineato questa mattina il commissario Domenico Arcuri in conferenza stampa. «Ieri per la prima volta il numero dei ventilatori ha superato quello dei pazienti in terapia intensiva. Questo grazie allo sforzo straordinario fatto in questi mesi con il commissario Borrelli e i nostri collaboratori per mandare i ventilatori nelle Regioni.I numeri dicono che il contagio si sta attenuando».

Leggi anche:  Appalti truccati all'Asl Na 3 Sud, confiscati beni per 7 milioni
Pubblicità

«Ora però non bisogna prendere alcuna decisione frettolosa, dobbiamo essere ancora più consapevoli e responsabili. Non dobbiamo abbandonare né la cautela né la prudenza». Il virus, ha aggiunto, «è ancora tra noi. Abbiamo imparato a contenerlo e i nostri concittadini hanno imparato ad attrezzarsi e a fronteggiarlo, a costo di una sostanziale privazione delle libertà e proprio per questo dobbiamo sapere che non è stato sconfitto né allontanato».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, 57enne ucciso al Mercato: esplosi 20 colpi d’arma da fuoco

L'uomo era dinanzi ad un basso, una sorta di circolo ricreativo, quando sono giunti gli assassini Gli assassini hanno esploso una ventina di colpi. Numerosi...

Napoli, Lanzotti: «No a mediazioni con capicorrente, serve progetto civico, lascio coordinamento cittadino FI»

«Alla luce delle continue polemiche strumentali di questi mesi, ho deciso  di dimettermi dalla carica di coordinatore metropolitano: al vincolo di mediazione con alcuni...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter