Federproprietà Napoli

Coronavirus, a Napoli la polizia sanifica le strade con mezzi speciali | Video

Pubblicità

Per la Questura di Napoli il Coronavirus non significa solo controllo delle strade e del rispetto delle restrizioni. Gli idranti della polizia sono stati riconvertiti in efficienti mezzi per la sanificazione delle strade. Grazie alla collaborazione tra la Questura partenopea e l’Asia, l’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti e della pulizia in città. I mezzi (due) hanno fatto il loro esordio stamattina lungo alcune delle principali arterie cittadine del centro (via Foria, via Toledo, piazza Municipio e Rettifilo) e nella periferia nord di Scampia.

Gli idranti in azione contro il Coronavirus, il video dai social della Questura

Pubblicità Federproprietà Napoli

https://www.facebook.com/questuradinapoli/videos/238349350897879/

I mezzi in questione sono quelli solitamente in uso alle forze di polizia antisommossa per gestire l’ordine pubblico. «Tutto nasce – spiega il presidente di Asia Maria De Marco, presente questa mattina alle operazioni di sanificazione – da un’idea brillante del Questore Giuliano realizzata in tempi brevi». «Ho fatto mia e portato avanti – sottolinea il Questore di Napoli Alessandro Giuliano – una bellissima idea del Reparto Mobile che dimostra ancora una volta la generosità dei poliziotti di Napoli. Occorre mobilitarci tutti».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, in Italia 674 morti e 17.992 nuovi casi. In Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna l’incremento maggiore. Campania: 1.201 positivi

Sono 17.992 i nuovi contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi secondo i dati diffusi nel bollettino del ministero della Salute. Nelle ultime...

Falso avvocato rinviato a giudizio: avrebbe approfittato di ignari clienti

È stato anche segnalato all’Agenzia delle Entrate E’ stato rinviato a giudizio per una lunga serie di reati il presunto falso avvocato che - secondo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook