Offese sui social al presidente dell’Arcigay Napoli: giornalista condannato

Sannino: «Sentenza esemplare Corte d’Appello»

«C’è grande soddisfazione per una sentenza esemplare nei confronti di una persona che più volte ha avuto atteggiamenti omofobi, misogini e sessisti. La nostra magistratura manda, ancora una volta seppur in maniera implicita, un segnale inequivocabile al legislatore nazionale per la mancata previsione, nell’ordinamento giuridico, di uno specifico reato per i crimini d’odio legati all’orientamento sessuale e all’identità di genere». È quanto scrive in una nota, Antonello Sannino, presidente di Antinoo Arcigay Napoli e «vittima dell’aggressione omofoba da parte di Salvatore Sparavigna».

Pubblicità

«Salvatore Sparavigna, giornalista e riferimento politico territoriale del movimento Free che fa capo a Josi Della Ragione e alleato, su volontà del senatore Orfeo Mazzella, alle prossime comunali del M5S, è stato condannato a 6 mesi di reclusione, al risarcimento dei danni in favore della parte civile nonché al pagamento di tutte le spese legali per i gravissimi insulti omofobi e le offese rivolti ad Antonello Sannino durante una conversazione telefonica registrata e pubblicata, poi, su Facebook – si legge nella nota di Arcigay – Sparavigna era stato già sospeso dall’Ordine dei Giornalisti per aver più volte utilizzato sulle proprie pagine social espressioni omofobe e misogine».

I fatti

«I fatti risalgono al mese di giugno 2020 quando, durante una telefonata trasmessa – per buona parte ad insaputa dell’interlocutore – in diretta su Facebook, il signor Sparavigna offese la reputazione di Antonello Sannino», si sottolinea. «Dopo questa sentenza della Corte d’Appello di Napoli spero intervengano i vertici del M5s e di Free, due formazioni politiche da sempre in prima linea nel riconoscimento dei diritti civili delle persone Lgbtqia+ – continua Antonello Sannino – avevo già espresso al Senatore Mazzella e a Josi Della Ragione tutta la nostra preoccupazione e tutto il nostro sconforto per l’alleanza politica tra il Senatore Mazzellla (M5s) e il sig. Sparavigna in vista delle prossime amministrative a Torre Annunziata».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Non è accettabile, anche in previsione della prossima delicatissima tornata elettorale europea, che un grande movimento politico come il M5s, da sempre in prima linea nella lotta alle discriminazioni e a favore del riconoscimento di nuovi diritti civili e sociali, possa stringere accordi politici con persone come il signor Sparavigna. Ringrazio infine il nostro avvocato Gian Paolo Picardi per questo ulteriore importante risultato».

Setaro

Altri servizi

Partita di calcio sfocia in rissa tra genitori: 54enne ferito

Una gara del campionato under 16 tra Napoli e Parma Un insulto a sfondo razziale avrebbe scatenato una rissa sugli spalti durante una gara del...

Brutale rapina nel Napoletano: 44enne presa a calci e pugni per la borsetta

Forze dell'ordine sulle tracce del malvivente Violenta aggressione ieri pomeriggio: una donna è stata picchiata brutalmente da uno sconosciuto durante un tentativo di rapina. I...