Un vicino di casa gli diede fuoco: muore dopo 12 giorni di agonia in ospedale

Una lite per futili motivi alla base della tragedia

È deceduto al centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli, Giuseppe Tirone, il 51enne di Cervinara, in provincia di Avellino, in seguito alle gravi ferite riportate il 16 dicembre scorso dopo un litigio con un vicino di casa che dopo avergli versato addosso della benzina gli aveva dato fuoco. Il suo aggressore, Massimo Passariello, 38 anni, venne arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni.

Pubblicità

Tirone dopo le prime cure all’ospedale San Pio di Benevento, venne ricoverato al Cardarelli con ustioni multiple al viso, collo e torace. La lite, per futili motivi, avvenne nello spazio antistante il condominio di via Curielli dove i due risiedevano con le rispettive famiglie. La Procura di Benevento ha disposto l’autopsia.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Neonato di soli 3 giorni morto: indagati tre medici

Disposta l’autopsia sul corpicino del bimbo Neonato di soli tre giorni morto: indagati tre medici, disposta l’autopsia. È la svolta relativa alla vicenda del piccolo...

Fisco, Giorgia Meloni spegne le polemiche: stop al Redditometro

La premier: Lotta all'evasione sì, ma contraria a meccanismi invasivi Un post in mattinata, un video in serata dopo un incontro con il viceministro al...