Omicidio Cecchettin, Filippo Turetta in Italia: diretto verso il carcere di Verona

Filippo Turetta «non ha detto una sola parola» durante il volo

Filippo Turetta «non ha detto una sola parola» durante il volo che da Francoforte lo ha portato a Venezia prima del trasferimento nel carcere di Verona. Il 21enne è accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata Giulia Cecchettin. «Sguardo basso, silenzioso, rassegnato quasi disinteressato, non ha nè pianto, nè si è mostrato nervoso». Viene descritto così, da chi era sullo stesso volo, il giovane rientrato su un volo militare in Italia.

Pubblicità

Turetta è uscito poco fa da una porta secondaria dell’aeroporto di Venezia, con destinazione il cercere di Verona dove l’’avvocato Giovanni Caruso è appena arrivato. Rispondendo ai giornalisti, il legale ha spiegato che non ha ancora avuto modo di parlare con il giovane. A chi gli ha fatto presente che Turetta è apparso rassegnato durante la consegna alle autorità italiane, Caruso ha risposto: «Sono valutazioni premature». Sarà soltanto lui come legale a incontrare oggi Turetta, appena arriverà.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Nuovo clan di Scafati: b&b e società per il noleggio barche per riciclicare il denaro

Le mire del gruppo criminale guidato dal boss Dario Federico Il turismo e il suo grande volume d’affari ha attirato anche le attenzioni della camorra....

Accusati di tentata estorsione a un imprenditore: Riesame annulla 3 arresti

Finirono ai domiciliari nel blitz contro i clan del centro storico Il Tribunale del Riesame di Napoli (XII sezione) ha annullato le misure cautelari disposte...