Anziano muore carbonizzato nella sua abitazione. Il corpo scoperto dal figlio

Potrebbe essersi addormentato con la sigaretta accesa

Un uomo di 93 anni è morto carbonizzato nella sua abitazione di Prata Principato Ultra, in provincia di Avellino. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’anziano, Michele Fabrizio, da tempo costretto a letto, potrebbe essersi addormentato con la sigaretta accesa.

Pubblicità

A scoprire il corpo è stato il figlio, che vive con il padre al secondo piano della palazzina di via Taverna Nova. Le fiamme non hanno causato gravi danni all’abitazione. Sul posto, insieme ai carabinieri, Vigili del Fuoco e personale del 118. Su disposizione della Procura di Avellino sono stati disposti accertamenti medico-legali.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

San Giovanni a Teduccio, un quartiere in fermento che sogna il riscatto

Tanti progetti e una imprenditoria nuova possono essere il volano per la rinascita, ancora troppe però le zone grigie San Giovanni a Teduccio, proprio lui,...

Uccide madre e sorella della ex, le minacce del finanziere: faccio una strage

Messaggi violenti e un vero e proprio annuncio di morte Una strage annunciata. Una missione di morte ‘comunicata’ dallo stesso autore, il finanziere Cristian Sodano,...