Roma-Pompei, Cerreto (FdI): De Luca in tilt, spieghi il fallimento del Campania Express»

L’onorevole: «I campani meritano risposte e rispetto»

«Il Governatore De Luca non essendo abituato alla politica del fare e alla concretezza delle azioni, ha la presunzione di accusare chiunque tenda ad oscurare il suo operato politico che di certo non brilla per grande capacità amministrativa se la Regione Campania risulta sempre ultima in classifica. Ieri fortemente in difficoltà durante l’inaugurazione del Freccia Roma-Pompei dove si è sottolineata una grande attenzione verso il patrimonio architettonico e culturale di Pompei ha voluto ironizzare attaccando il ministro Sangiuliano di mancanza di concretezza dopo quello che proprio lui in questi anni ha annunciato e mai realizzato». E’ quanto sottolinea il deputato campano Marco Cerreto, capogruppo in commissione Agricoltura a Montecitorio.

Pubblicità

«Farebbe bene De Luca – suggerisce – a leggere l’infinito elenco di cose promesse e a iniziare a spiegare come e perché la sanità campana versa in una situazione drammatica, come e perché i trasporti in Campania sono sempre più una chimera, come e perché, nonostante un vasto patrimonio culturale, la nostra Regione viaggia sempre ai limiti, come e perché non vengono adottate misure per i diversamente abili, come e perché i quartieri periferici sono sempre cluster di micro criminalità».

«Ci parli degli infelici risultati della gestione Eav che seppur sulla carta ha programmato il trasporto pubblico su ferro verso questi luoghi, non li effettua. Ci spieghi inoltre il fallimento del Campania Express dove i turisti stranieri nella speranza di visitare Sorrento hanno acquistato con ampio anticipo i biglietti per poi non trovare il treno a causa di un cambio di orario mai annunciato».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Per quanto riguarda la Napoli-Pompei – prosegue – praticamente non si effettua da tempo ed i servizi sostitutivi automobilistici affidati ai soliti amici degli amici non solo sono inefficienti ma mancano di un totale controllo da parte di chi dovrebbe controllare. Sarebbe interessante che De Luca mostrasse i fogli di servizio e le statistiche su soppressioni e ritardi certificandoli in prima persona».

«Farebbe bene De Luca a trovare giuste spiegazioni che non lo giustificano affatto visto che ha avuto l’onore di governare per otto anni la Regione Campania. Su questi temi lo interrogheremo perché i campani meritano risposte e rispetto. Sul lavoro altrui farebbe bene a tacere e prendere esempio perché è evidente che ha tanto ancora da imparare».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Accusato di abusi sessuali su minore, 61enne assolto dopo 6 anni

Nel 2020 era stato condannato a 9 anni È stato assolto dalla Corte d’appello di Napoli «perché il fatto non sussiste» il 61enne di Cardito...

Controlli in mare, verifiche su 353 natanti con 100 sanzioni

Nel corso del fine settimana, disposti dalla Prefettura di Napoli, sono stati svolti serrati controlli nel golfo di Napoli da parte della Capitaneria di...