Qatargate, l’eurodeputato Andrea Cozzolino ancora in stato di fermo

L’esponente Pd sottoposto a doppio interrogatorio

L’eurodeputato Andrea Cozzolino in stato di fermo a Bruxelles nell’ambito dell’inchiesta sul Qatargate. Lo riferisce il portavoce della procura federale belga, al termine di un doppio interrogatorio per il politico italiano condotto dalla polizia giudiziaria e dal nuovo giudice istruttore, Aurélie Dejaiffe.

Pubblicità

La procuratrice federale deciderà dunque domani se convalidare l’arresto dell’eurodeputato, disporre misure alternative o autorizzarne il rilascio. Cozzolino passerà un’altra notte in carcere, ha indicato il portavoce. La decisione deve comunque essere presa entro 48 ore dal provvedimento di fermo, disposto ieri.

I legali Federico Conte, Dezio Ferraro e Dimitri de Beco, hanno fatto sapere che Cozzolino «ha risposto a tutte le domande poste dalla Polizia Federale» e «resterà a disposizione della Polizia fino a domattina, quando incontrerà il nuovo giudice istruttore che ha sostituito Claise».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Le mani del clan Contini sul San Giovanni Bosco: 11 arresti

Eseguiti anche sequestri di quote di due società di noleggio auto Teneva sotto controllo un ospedale il clan Contini, componente di rango dell’ «Alleanza di...

Viola divieto avvicinamento per entrare in casa dei genitori, preso

Era destinatario di un divieto di avvicinamento alle persone offese - gli anziani genitori - ma ieri pomeriggio si è presentato ugualmente e ha...