Maggio dei Monumenti: la stupenda suggestione di Napoli dall’alto

Oltre 80 eventi a ingresso gratuito

Il Maggio dei Monumenti, promosso dal Comune di Napoli, grazie anche al contributo finanziario della Città Metropolitana, quest’anno si presenta con un calendario di oltre 80 eventi a ingresso gratuito, ma proporrà anche appuntamenti promossi da associazioni: itinerari storico-artistici, spettacoli di danza, rappresentazioni teatrali, concerti, film, reading e iniziative speciali. Si comincerà oggi per poi andare avanti fino 4 giugno.

Pubblicità

Poi, aperture speciali che porteranno in alto lo sguardo: l’Osservatorio Astronomico di Napoli e il Parco archeologico del Pausilypon e una speciale visita dedicata al passaggio degli uccelli sulla costa di Posillipo. Tra i numerosi appuntamenti programmati anche gli omaggi ai registi cinematografici Antonio Capuano e Wim Wenders, espressioni diverse di un cinema fatto di attitudini e prospettive divergenti, con un fitto programma di proiezioni e dibattiti che vedrà, tra le altre cose, anche la riapertura straordinaria del cinema Metropolitan.

Ma sarà la danza l’arte al centro dell’edizione 2023 del Maggio dei Monumenti dedicato al tema dell’aria: ballerini di urban e breakdance, funamboli e acrobati si alzeranno contro lo spirito di gravità sopra le scalinate di chiese, piazze, teatri antichi ed edifici moderni. La suggestione della città dall’alto, tra le altre cose, sarà anche l’elemento che caratterizzerà la rassegna teatrale dal titolo «Quando le sirene avevano le ali», che trasformerà sei terrazze cittadine in inediti palcoscenici; tra queste, quella dell’Archivio di Stato che è anche il set della serie tv «I bastardi di Pizzofalcone».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Anche i tetti diverranno palcoscenici musicali grazie a una serie di concerti in programma sui rooftop degli alberghi Britannique, Caracciolo, Renaissance Naples Hotel Mediterraneo (in questo caso i concerti si svolgeranno al Roof Garden Angiò con ingresso libero ma previa prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite) e San Francesco al Monte. Il centro storico di Napoli, tra Port’Alba, Sant’Aniello a Caponapoli e Palazzo Corigliano, saranno animati da reading musicali, presentazioni, dibattiti e incontri che vedranno la letteratura e il libro quali protagonisti indiscussi.

La sezione «Fuori Maggio»

Nell’edizione 2023 è presente la sezione «Fuori Maggio», segmento di programmazione che comprende iniziative indipendenti organizzate in adesione ad uno specifico invito lanciato dal Comune di Napoli.

«Scale di maggio», «Il tour della canzone napoletana», «L’arte e la scienza medica del Museo Anatomico», «San Giorgio ai Mannesi. Dalla terra al cielo» sono solo alcune delle numerose attività promosse da associazioni, musei e singoli operatori. Particolarmente significativa, poi, la presenza nella 29esima edizione della manifestazione «La scuola adotta un monumento», curata dalla Fondazione Napoli Novantanove, che collega il Maggio dei Monumenti al suo momento fondativo. Le Terme romane di via Terracina, Fontana di Spinacorona e altri siti potranno essere visitati e riscoperti grazie all’impegno di docenti e studenti napoletani.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

De Luca utilizza la Regione Campania per attaccare il governo, insorge il centrodestra

L'opposizione in Consiglio: interrogazione urgente sull’utilizzo distorto dei fondi della comunicazione «Il Governo Meloni tradisce il Sud» è il testo a caratteri cubitali che si...

Circumvesuviana, ancora inciviltà: sui binari spunta una vasca da bagno

Incidente evitato da un macchinista Una vasca da bagno abbandonata sui binari della Circumvesuviana. È quanto si è trovato di fronte ieri sera il macchinista...