Napoli, Pasquale Palermo ucciso dal suo stesso clan: 2 arresti 14 anni dopo

Aveva venduto armi che doveva custodire per conto dei Sarno

Fu ucciso mentre era a bordo di un’auto, a Ponticelli, il 6 febbraio del 2009. Un omicidio per il quale sono scattate due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di Vincenzo Cece e Domenico Amitrano, entrambi già detenuti.

Pubblicità

Le indagini, svolte con attività tecniche e sviluppando le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, hanno permesso di inquadrare l’omicidio di Pasquale Palermo come decisione dei vertici del clan Sarno, attivo nella zona orientale di Napoli.

L’intento era quello di punire la vittima, affiliata al medesimo clan, per aver venduto in maniera arbitraria alcune armi da fuoco che avrebbe dovuto custodire, nonché per impedire l’eventualità che transitasse nell’avversario clan De Luca Bossa o che in ogni caso intraprendesse un percorso di collaborazione.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Bimbo azzannato e ucciso da 2 cani: tragedia nel Salernitano

Ferita anche la madre Un bambino di 15 mesi è morto dopo essere stato azzannato da due cani, probabilmente pitbull. È accaduto questa mattina in...

Ex uomo dei Casalesi trovato senza vita nel Casertano

Il cadavere del 58enne scoperto in una zona di campagna, la famiglia aveva denunciato la scomparsa Ex affiliato ai Casalesi trovato senza vita in una...