La moglie accende il camino e manda in fumo 20mila euro di buoni postali

La disavventura di Natale di un romano

Pensava fosse il posto più sicuro ma si è rivelato non solo violabile ma anche letale per il prezioso bottino che aveva occultato: 20mila euro di buoni fruttiferi andati letteralmente in fumo quando la moglie ha acceso il caminetto, improvvido nascondiglio. A raccontare la disavventura di Natale di un romano Il Messaggero che ha intervistato l’uomo. «Quando ho visto le fiamme, stavo per svenire», ha detto l’uomo che abita a Monteverde. «Pensavo fosse un luogo sicuro – racconta – dove i ladri non sarebbero mai andati a cercare».

Pubblicità

Ma la moglie come ogni Natale ha pensato di accendere il camino. Non poteva sapere che avrebbe incendiato anche i risparmi di una vita. «Mia moglie non lo sapeva che li avevo nascosti lì. Ogni anno, prima di accendere il fuoco, li spostavo», stavolta la moglie è stata più rapida. Ora l’uomo sta cercando di capire come recuperare il danno. «Ho contattato mio fratello che lavora alle Poste e mi ha detto che si possono recuperare», spiega l’uomo che ha già attivato le procedure per riparare al falò delle vanità.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

FS-MiC: accordo su interventi di rigenerazione urbana a Roma

Un confronto costante per garantire la tutela del patrimonio culturale Una nuova sinergia per condividere e stabilire preventivamente le linee guida degli interventi di rigenerazione...

Tentato omicidio a Pomigliano, scarcerato il presunto responsabile

Avrebbe ferito un tatuatore con un colpo di pistola, accolta l’istanza della difesa Tentato omicidio del tatuatore a Pomigliano d’Arco, scarcerato Agostino Velluso. Accolte le...