Federproprietà Napoli

Maxi sequestro di droga a Trieste: 730 kg di cocaina tra i chicchi di caffè

Pubblicità

Un valore di mercato di 20 milioni di euro

Guardia di Finanza e Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, nell’ambito dell’attività di vigilanza svolta nel porto di Trieste, hanno intercettato 730 chilogrammi di cocaina, per un valore di mercato di 20 milioni di euro. La sostanza, proveniente dal Sudamerica, era nascosta in un container, in sacchi contenenti caffè.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Una volta scaricati, i sacchi di caffè sono stati ispezionati dai funzionari doganali e dai militari della Guardia di Finanza, impiegando anche unità cinofile. Proprio i cani hanno segnalato la presenza di cocaina in alcuni sacchi. Si tratta di uno dei più rilevanti sequestri mai fatti nel porto di Trieste.

La destinazione della cocaina è ancora oggetto di ulteriori approfondimenti investigativi. Il suo ritrovamento è stato fatto nei giorni scorsi ma la notizia è stata resa nota soltanto oggi. La cocaina era abilmente mischiata ai grani di caffè crudo, probabilmente proprio per confondere l’olfatto dei cani molecolari in caso di controlli. La quantità di cocaina è tale da soddisfare una vasta area di “mercato” per un medio periodo di tempo.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Funicolare di Chiaia, chiusa da 4 mesi: ancora incerto l’inizio dei lavori

A metà febbraio la pubblicazione del nuovo bando, riapertura forse nel 2024 E’ purtroppo evidente che a Napoli il vero problema delle Amministrazioni non è...

Balneari, Iannone (FdI): «De Luca dichiari stato di calamità»

Il senatore: «Ci sono operatori balneari che hanno perso tutto con una mareggiata» «Ci sono operatori balneari, in particolare del Cilento, che hanno perso tutto...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook