La moglie lo lascia, lui tenta il suicidio: salvato da un poliziotto

Su un ponte che passa sopra l’autostrada A1 Roma-Napoli

Voleva suicidarsi perché la moglie lo aveva lasciato, così si è aggrappato alla rete metallica di un cavalcavia per gettarsi nel vuoto quando è stato afferrato per un braccio da un poliziotto che lo ha salvato. E’ accaduto a Recale, nel Casertano.

Pubblicità

I poliziotti del Commissariato di Marcianise sono intervenuti perché era stato segnalato un tentativo di suicidio; giunti su un ponte che passa sopra l’autostrada A1 Roma-Napoli nel comune di Recale, gli agenti hanno visto l’uomo, un 41enne operaio, attaccato alla rete e pronto a buttarsi.

Uno dei poliziotti lo ha afferrato forte per un braccio, l’altro lo ha fatto rientrare nella zona di sicurezza. Il 41enne, in stato confusionale, è stato portato in Commissariato e qui affidato ai sanitari del 118, che lo hanno ricoverato presso l’ospedale di Aversa.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Accusati di tentata estorsione a un imprenditore: Riesame annulla 3 arresti

Finirono ai domiciliari nel blitz contro i clan del centro storico Il Tribunale del Riesame di Napoli (XII sezione) ha annullato le misure cautelari disposte...

Caivano, don Patriciello: «La bomba? Ai clan non piace chi denuncia»

Il parroco: «Saperli rinchiusi in carcere mi addolora» Ha denunciato l’oppressione della camorra, lo ha fatto «ad alta voce» e questo «a loro non piace»....