Federproprietà Napoli

Torre del Greco, il sindaco Palomba nomina un nuovo assessore all’urbanistica

Pubblicità

Prende il posto dell’architetto Gennaro Polichetti

La giunta di Torre del Greco (Napoli), guidata dal sindaco Giovanni Palomba, ha un nuovo assessore all’Urbanistica: si tratta dell’avvocato Luigi Ascione, nominato questa mattina dal primo cittadino, che prende il posto dell’architetto Gennaro Polichetti.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Un avvicendamento anche di natura politica: Polichetti era un tecnico considerato vicino all’area del Pd, partito non presente ufficialmente in consiglio comunale ma negli ultimi tempi apparso critico con le posizioni di Palomba, mentre Ascione è stato tra l’altro avvocato in vicende giudiziarie che hanno coinvolto un consigliere comunale, Ciro Piccirillo, inizialmente esponente di maggioranza e oggi all’opposizione.

«Ringrazio l’architetto Polichetti – sottolinea il sindaco Palomba – per l’importante lavoro svolto sino ad oggi, a beneficio della città di Torre del Greco, in materie e settori che di qui a breve, rivoluzioneranno integralmente il volto e lo sviluppo dell’intero territorio e che per anni sono rimasti senza alcuna rilevanza amministrativa. Un autentico professionista che ha favorito, con il suo quotidiano impegno, il rilancio urbanistico ed anche economico della città e al quale va il mio grato e stimato ringraziamento».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Ostigard-Napoli affare fatto: arriva in azzurro dal Brighton via Genoa

L'identikit del terzo colpo della società partenopea Leo Ostigard. Classe 1999, nazionalità norvegese, ruolo difensore. Forte fisicamente, abile nelle marcature (sia fisiche, che aeree), bravo...

Election Day, a Napoli città 80 presidenti di seggio hanno rinunciato all’incarico

Sono ottanta a Napoli città (sugli 885 nominati dalla Corte d'Appello) i presidenti di seggio che hanno già fatto pervenire rinuncia all'incarico in vista...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook