Federproprietà Napoli

Lite a coltellate tra due fratellastri a Ercolano: doppia denuncia

Pubblicità

“Chiedeva sempre soldi a nostra madre”

Un 19enne ha accoltellato il suo fratellastro di 43 anni perché avrebbe chiesto continuamente denaro alla madre: entrambi di Ercolano e con precedenti di polizia, sono stati denunciati.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’episodio è accaduto la scorsa notte nella città degli Scavi dove gli agenti del Commissariato di Portici-Ercolano, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Gabriele D’Annunzio per la segnalazione di una lite in strada culminata in un accoltellamento. Sul posto c’era un uomo di 43 anni in chiaro stato di agitazione con diverse ferite da arma da taglio alla gamba.

Dopo aver chiesto l’intervento del 118, gli agenti hanno accertato che, poco prima, aveva avuto un diverbio animato con il fratellastro seguito da una colluttazione, durante la quale era stato colpito diverse volte con un coltello.

Portato all’ospedale ‘Maresca’ di Torre del Greco è stato giudicato guaribile in sette giorni.
L’aggressore, un 19enne, bloccato dagli agenti avrebbe raccontato loro che la lite era scaturita dalle continue richieste di denaro da parte del fratellastro alla madre. E’ stato denunciato per lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere, mentre il 43enne per tentata estorsione.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

2 novembre tra tradizione e Halloween: ma è sempre paura della morte

La società contemporanea sta andando verso una sorta di transumanismo, o addirittura un postumanismo, una filosofia oggi in grande spolvero Tra qualche giorno il calendario...

Effetto green pass, scatta la corsa alle vaccinazioni. Zaia: «Assalto alla diligenza»

L'obbligo di mostrare il green pass per accedere ad alcune attività, nel bene o nel male, qualche effetto l'ha portato. In Italia si è...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook