Federproprietà Napoli

Camorra: chiede pizzo a ristoratore, estorsore in carcere

Pubblicità

Il 34enne arrestato dalla polizia: incastrato dalle telecamere

Avrebbe preteso dal titolare di un ristorante di Casoria il pagamento del pizzo, da “onorare” tre volte l’anno alle classiche scadenze di Natale, Pasqua e Ferragosto. E’ l’accusa a carico del 34enne Massimo Maione, arrestato dalla Polizia di Stato (Squadra Mobile e Commissariato di Afragola) per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Il tentativo di estorsione – è emerso dalle indagini – sarebbe avvenuto nel luglio scorso; Maione è stato incastrato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza del ristorante, che lo riprendono mentre entra e dopo quando lascia il locale.

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Draghi contro i saltafila, ma i problemi sono tanti e di riaperture manco a parlarne

La (dis)continuità di Draghi: conferenze stampa in presenza e pomeridiane, ma sempre solo annunci a futura memoria. «Riapriremo – ha detto – quando avremo...

Bimbo ammazzato di botte, la difesa di Badre: «Non fu omicidio volontario»

Oggi udienza dedicata alle arringhe dei legali dei due imputati E’ previsto per il prossimo 21 ottobre il verdetto del processo di secondo grado per...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook