Federproprietà Napoli

Traffico internazionale di stupefacenti: 26 arresti tra Piemonte, Lombardia e Campania

Pubblicità

Il gruppo diretto da un ex latitante della ‘ndrangheta

Sono 28 le persone colpite da provvedimenti cautelari nell’ambito della maxi operazione che all’alba di questa mattina ha visto impegnata la polizia di Torino nel Torinese e nelle province di Milano, Varese, Alessandria, Napoli e Asti.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, di plurime cessioni di ingenti quantitativi di narcotici (hashish, marijuana e cocaina), violazione della normativa in materia di armi, riciclaggio, reimpiego di denaro provento delittuoso, rapina e ricettazione.

Venti le misure cautelari in carcere, 6 agli arresti domiciliari e due obblighi di dimora. L’inchiesta ha avuto inizio nell’ottobre 2019 a seguito della latitanza del boss della ‘ndrangheta Vittorio Raso, arrestato il 22 giugno scorso a Barcellona, in Spagna.

Il gruppo criminale secondo l’accusa sarebbe stato diretto dallo stesso Raso che dalla Spagna, dove viveva, svolgeva attività di «brokeraggio nell’ambito della commercializzazione di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente, destinati al mercato al dettaglio di numerose regioni italiane».

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, Commercianti contro il ‘coprifuoco’ di De Luca. Di Porzio: «A rischio 5mila aziende e 30mila posti di lavoro»

La delegazione regionale Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) è sul piede di guerra. Il presidente regionale Fipe, Massimo Di Porzio, ha sottolineato che, così...

Fase2. Moretta (commercialisti): «Incomprensibile esclusione professionisti da contributo fondo perduto»

«Se le anticipazioni apparse oggi sugli organi di stampa saranno confermate nel testo definitivo del decreto Rilancio, l'esclusione dal contributo a fondo perduto di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook