Federproprietà Napoli

Iscritta all’università da 18 anni, il Tribunale sospende l’assegno di mantenimento del padre

Pubblicità

La decisione «in ragione del principio di auto responsabilità»

Il Tribunale di Napoli ha accolto la richiesta del padre di una studentessa 36enne, da 18 anni iscritta alla facoltà di Medicina senza mai riuscire a laurearsi, di sospendere l’erogazione dell’assegno di mantenimento. Lo riferisce il Corriere del Mezzogiorno.

Pubblicità Federproprietà Napoli

A prendere la decisione è stato il giudice Carla Hubler secondo la quale «tenuto conto dell’età della figlia, del tempo trascorso dall’iscrizione all’università, dal tenore della documentazione sul percorso degli studi», va «sospeso l’assegno in ragione del principio di auto responsabilità».

Tenuto anche conto, aggiunge il giudice, che «è già trascorso quantomeno il doppio del tempo previsto per il corso di laurea». Il padre dell’attempata studentessa è un bancario che già da diversi anni si è separato dalla moglie. La figlia della coppia, iscrittasi a Medicina nel 2006, ha potuto beneficiare, fino ad oggi di 300 euro al mese. Alla donna il padre ha anche comprato un appartamento.

La 36enne si è giustificata dicendo di non essere finora riuscita a conseguire la laurea in quanto depressa. I legali del bancario, gli avvocati Ciro Renino ed Emanuela Speciale, hanno anche contestato l’autenticità del libretto universitario.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Napoli, Brancaccio: «Parole della Clemente su Manfredi e Azzurri per Napoli segno di disperazione»

L'avvocato: «Impossibile elencare tutti i disastri amministrativi di cui si sono resi protagonisti» «Le ultime parole della Clemente su Manfredi e sulla nostra Lista Azzurri,...

Le aziende offrono lavoro, lo Stato il reddito di cittadinanza. Al Sud oltre un milione di NEET

Il paradosso dalle politiche attive che dovrebbero favorire l’incontro tra domanda e offerta Sono oltre un milione i giovani al Sud, tra i 15 ed...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook