Scissione M5S, i «dimaiani» potrebbero entrare nella maggioranza di De Luca

Al Comune di Napoli il gruppo di 6 consiglieri si è spaccato in due

Le fibrillazioni legate alla scissione nel Movimento 5 Stelle avranno ripercussioni in tempi brevi all’interno delle istituzioni locali in Campania, con effetti sia sugli assetti politici delle assemblee che, in alcuni casi, sulle giunte. In Regione, dove gli M5s erano sei, sono sicuramente passati con Luigi Di Maio e il suo neo gruppo ‘Insieme per il futuro’ sia Valeria Ciarambino, legata politicamente da tempo al ministro degli Esteri, che Salvatore Aversano.

Pubblicità

Nelle ultime ore si è diffusa la voce dell’adesione del consigliere regionale Luigi Cirillo mentre sarebbe in corso una riflessione da parte di Gennaro Saiello. Resterebbero sicuramente con Conte sia Michele Cammarano che Vincenzo Ciampi. Si parla anche di un passaggio in maggioranza dei «dimaiani» mentre finora in Campania i 5 Stelle sono all’opposizione.

Al Comune di Napoli il gruppo di 6 consiglieri si è spaccato in due. Da un lato i fedelissimi del presidente della Camera, Roberto Fico, che sono Ciro Borriello, Claudio Cecere e Salvatore Fiocco. Dall’altro i dimaiani, Gennaro Demetri Paipais e Fiorella Saggese mentre è ancora in corso una riflessione da parte della vice presidente del Consiglio comunale, Flavia Sorrentino.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il gruppo dei consiglieri vicini al ministro degli Esteri potrebbe anche rivendicare una presenza nella giunta Manfredi. In provincia è in corso lo scouting dei consiglieri comunali da parte di alcuni dei deputati più legati a Di Maio: con lui è passato l’intero gruppo consiliare di Pomigliano.

Setaro

Altri servizi

Omicidio Maimone, il padre in aula: «Chiediamo giustizia, non vendetta»

Prima udienza che vede imputati Francesco Pio Valda e un gruppo di parenti e di amici «Chiediamo giustizia per nostro figlio, non vendetta». Lo ha...

Morti sul lavoro, governo rafforza sicurezza e contrasto al sommerso

Più ispettori del lavoro, sanzioni e «patente» Arriva la patente a «crediti» per i cantieri. Sarà operativa dal primo ottobre: irregolarità e infortuni - a...