Avellino, detenuto tenta fuga dal pronto soccorso del “Moscati”

L’uomo bloccato dagli agenti di Polizia penitenziaria

Un detenuto ha tentato la fuga dopo essere stato ricoverato d’urgenza dal Pronto Soccorso dell’ospedale “Moscati” di Avellino. Lo riferisce il segretario regionale della Campania dell’Osapp, Vincenzo Palmieri.

Pubblicità

Il detenuto, 53 anni, originario della Campania, era stato ricoverato in seguito ad un forte malore. Sottoposto agli esami del caso, era in attesa in una sala attigua al Pronto Soccorso quando ha tentato di guadagnare l’uscita mescolandosi a pazienti e visitatori.

Tempestivo l’intervento degli agenti di Polizia penitenziaria che lo hanno bloccato prima che facesse perdere le sue tracce. “Da tempo -sottolinea Palmieri- abbiamo segnalato la necessità  di rivedere il sistema di traduzione e piantonamento dei detenuti che devono ricorrere a cure ospedaliere.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Le strutture che come il “Moscati” hanno a disposizione strutture ad hoc per accogliere i detenuti, anche a causa della pandemia le hanno convertite ad altre finalità e non più utilizzate per quelle originarie”.

Setaro

Altri servizi

Dalla Camera via libera definitivo alla Commissione d’inchiesta per il Covid

Scontro politico tra maggioranza e opposizione Caos alla Camera sulla Commissione d’inchiesta per il Covid. Con tanto di seduta sospesa. Durante l’esame degli ordini del...

L’ex parroco innamorato ora si butta in politica: «mi candido a sindaco»

don Antonio: obbligo della gratitudine nei confronti della comunità «Sarà dura, ma sento l’obbligo della gratitudine nei confronti di una comunità che mi ha sempre...