Volano gli stracci nel Pd Campania. Del Basso de Caro attacca, Landolfi risponde

Il parlamentare contro i «deluchiani», il presidente campano accusa: «Mero boicottaggio»

Non si ferma la querelle sull’assemblea regionale del Pd Campania. Questa mattina si è registrato un botta e risposta tra Umberto Del Basso de Caro, il parlamentare che con le sue dimissioni dall’assemblea del partito in Campania ha accelerato l’azzeramento degli organismi dirigenti, e il presidente del Pd della Campania Nicola Landolfi. Reciproche accuse che non promettono niente di buono e allontanano la soluzione. Al momento è molto probabile che a Roma scelgano di nominare un commissario anche se Landolfi ha chiesto a più riprese la surroga dei consiglieri dimissionari.

Pubblicità

«Il prossimo segretario regionale del Pd non sarà eletto prima delle elezioni politiche fissate l’anno prossimo». E’ questa la previsione, «non auspicabile ma realistica», di Umberto Del Basso de Caro. Intervenendo al programma Qui Regione su Primativvu, de Caro ha chiamato più volte indirettamente in causa il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, «persona autorevole, di grandi capacità e attitudine, ma con un carattere particolare, come tutti d’altronde».

«Quando qualcuno ha definito il Pd – dice il parlamentare riferendosi a De Luca- un partito di anime morte, dovrebbe anche ricordare che tra queste c’è chi ha designato il segretario regionale dimissionario (Leo Annunziata, ndr) che in oltre tre anni ha convocato l’assemblea regionale in una sola occasione per ufficializzare la ricandidatura di De Luca». In un altro passaggio dell’intervista, l’ex sottosegretario alle Infrastrutture del governo Renzi, a cui fa capo il 25% del partito in Campania, attacca i «deluchiani». «Sono persone vicine a de Luca – sottolinea – che non si limitano ad avere un atteggiamento adorante, ma sono protagonisti, a differenza di de Luca, poco intelligenti che interpretano il deluchismo facendo molte volte millantato credito per violare le regole della democrazia interna».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Pd Campania, la replica di Landolfi

«Umberto Del Basso De Caro è l’unico che non conosce come si sta in un Partito. La sua azione politica è di mero boicottaggio» risponde il presidente Nicola Landolfi. «Non gli interessa – aggiunge – niente del futuro della comunità democratica e di chi sarà il segretario. Prova semplicemente ad avvelenare i pozzi. Sapendo di perdere in un confronto politico in assemblea preferisce prendere il pallone e portarlo via».

Setaro

Altri servizi

Carabinieri morti nel Salernitano: deceduto anche un 75enne coinvolto nell’incidente

Era alla guida della terza auto È morto in ospedale, dove era ricoverato dalla tarda serata del 6 aprile scorso, Cosimo Filantropia, l’uomo di 75...

Truffa sui buoni pasto per lo Stato: gli ex vertici Edenred rischiano il processo

Chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro persone dopo la chiusura dell’indagine...