Napoli, omicidio Feldi: la svolta dopo 11 anni. Arresto bis per Carmine Amato e Raffaele Teatro

I due sono considerati affiliati di spicco del clan AMATO – PAGANO

Questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di due affiliati di spicco del clan AMATO – PAGANO.

Pubblicità

I due sono gravemente indiziati di aver concorso nell’omicidio pluriaggravato di Francesco Feldi, affiliato al clan SACCO – BOCCHETTI, avvenuto a Napoli il 19 febbraio 2011.

Sono stati raggiunti dal provvedimento il 41enne Carmine Amato (figlio di Pietro Amato, ritenuto dagli inquirenti capo del clan degli scissionisti, e di Rosaria Pagano, sorella del boss Cesare Pagano) e il 32enne Raffaele Teatro. Entrambi già detenuti per altra causa.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Banda prese d’assalto una banca nel Modenese: 5 arresti

I cinque, tutti campani, sono accusati di rapina aggravata Era il 7 febbraio quando un gruppo di rapinatori prese d’assalto la Banca Popolare SanFelice 1893,...

Bimba deceduta dopo 3 ricoveri, i genitori: «Sarebbe bastata una tac»

Il calvario della piccola Elena durò due giorni Sarebbe bastata una tac per salvare la vita a Elena Cella. Ne sono convinti i familiari della...