Latitante vicino ai Mallardo arrestato in Francia: ricercato dal 2014

Era diventato un famoso chef in Costa Azzurra

Alle prime luci dell’alba i carabinieri della compagnia di Giugliano, nell’ambito del progetto europeo ‘@ON’ curato dalla DIA ed in collaborazione con il servizio di cooperazione internazionale di polizia e la polizia nazionale francese, hanno rintracciato e tratto in arresto il latitante Antonio Cuozzo Nasti, 56enne di Giugliano in Campania.

Pubblicità

L’uomo, considerato attiguo al clan ‘Mallardo’, operante sul territorio giuglianese e parte dell”Alleanza di Secondigliano”, era stato condannato ad una pena di 16 anni di reclusione per i reati di rapina, ricettazione e porto illegale di armi, rendendosi irreperibile dal 2014. Cuozzo Nasti è stato localizzato in una cittadina della Costa Azzurra non lontano da Cannes dove si era ricostruito una nuova vita e, sotto falso nome, era diventato un famoso chef in un hotel a 5 stelle di Saint-Raphael, rinomato per la cucina italiana, con il nome falso di Nunzio Palumbo.

Il latitante è stato catturato nel suo appartamento francese dove viveva solo e si è arreso senza opporre resistenza. Adesso è in attesa di estradizione in Italia. E’ il dodicesimo latitante da agosto 2021 ad oggi che i carabinieri del comando provinciale di Napoli arrestano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Due feriti a colpi d’arma da fuoco nella notte tra Napoli e provincia

I due episodi non sono collegati Due persone sono state gambizzate nella notte, in diversi episodi, a Napoli e provincia: indaga la Polizia. Un cittadino...

Violenza sessuale di gruppo: arrestati cardiologo e viceprocuratore onorario

Tutto sarebbe stato ripreso in video dai due presunti autori Un vice procuratore onorario, all’epoca dei fatti in servizio alla Procura della Repubblica del tribunale...