Guerra Ucraina, Gemma (M5S): «Russi bruciano libri come nazisti e terroristi Isis»

L’europarlamentare: «È vergognoso questo tentativo di annientare una cultura»

«Dopo i nazisti e i terroristi dell’Isis adesso scopriamo che anche i russi si macchiano dell’orrendo crimine di bruciare i libri. La denuncia arriva dallo scrittore e giornalista ucraino Yuri Andrukhovych che, in una intervista pubblicata oggi su Il Mattino, ha raccontato delle ‘pulizie delle biblioteche’, missioni speciali dell’esercito russo per distruggere centinaia di libri di scrittori ucraini». Così, in una nota, l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Chiara Gemma.

Pubblicità

«È vergognoso – sottolinea – questo tentativo di annientare una cultura e i suoi interpreti. I russi si fermino, la storia non ha insegnato loro nulla?», conclude l’europarlamentare Gemma.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Scacco al clan Contini, «Genny Maradona» controllava le case popolari

Il pentito De Rosa: è vicino agli agenti del commissariato e può indirizzare i controlli di chi occupa le abitazioni Agli uomini del clan venivano...

Le mani del clan Contini sul San Giovanni Bosco: 11 arresti

Eseguiti anche sequestri di quote di due società di noleggio auto Teneva sotto controllo un ospedale il clan Contini, componente di rango dell’ «Alleanza di...