Federproprietà Napoli

Napoli, finalmente ripartono le prove dei nuovi treni della linea 1

Pubblicità

Dopo mesi di attesa Ansfisa ha dato il via alle prove sul circuito

Al via le prove dinamiche sui nuovi treni della linea 1 metropolitana. L’Agenzia per la sicurezza delle infrastrutture stradali e ferroviarie Ansfisa, dopo articolate interlocuzioni con il Comune di Napoli, Anm e il produttore dei treni Caf, ha dato il via alle prove sul circuito della Linea 1 metropolitana, con il pieno convincimento che l’incidente del luglio 2021 non fu causato da difetti del treno. Le prove si dovranno fare di giorno e con la linea libera, per cui nei giorni di prova la Linea 1 sarà interdetta al pubblico. Il primo blocco di prove sarà eseguito nei giorni giovedì 31 Marzo e venerdì 1 Aprile dalle ore 9,30 alle ore 16,30.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Poi seguirà un ulteriore set di prove in altri due/tre giorni da concordare con i funzionari del Ministero e dell’Agenzia. Dopo le prove dinamiche il treno dovrà effettuare 5000 km senza passeggeri, che si faranno senza interrompere la Linea. Poi potrà entrare in servizio. Il Comune di Napoli ha ordinato in totale 20 treni e ne ordinerà altri 4. In deposito ve ne sono 8, mentre in Spagna, pronti per essere spediti in Italia altri 10; questo garantirà che si potrà gradualmente passare ad una frequenza molto ridotta.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Terra dei Fuochi, controlli tra Napoli e Caserta: sequestri, denunce e maxi multe

Operazione congiunta tra Esercito e forze dell'ordine Prosegue l'impegno congiunto dell'Esercito Italiano e delle Forze dell'Ordine impiegate nell'ambito dell'Operazione "Terra dei Fuochi". Il contrasto allo...

Oggi nuova riunione del centrodestra. A Napoli scende in campo Maresca, su Roma e Milano continua l’incertezza

Continua lo stallo del centrodestra sul Copasir. Fico e Casellati scrivono ai capigruppo leghisti, ma è muro contro muro Torneranno a rivedersi oggi, dopo che...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook