Pozzuoli, consegnati gli alloggi a 80 famiglie: vivevano nei container dagli anni ’80

L’amministrazione ha realizzato cinque edifici contenenti ognuno 16 appartamenti

Ad ottanta famiglie, che per anni sono vissute nei campi container a seguito del terremoto del 1980 e del bradisismo degli anni 82-83, è stato consegnato, oggi, un alloggio di edilizia residenziale pubblica a Monterusciello. A darne notizia il sindaco, Vincenzo Figliolia: «Abbiamo raggiunto un duplice traguardo da un lato smantellare i prefabbricati e i container ancora esistenti sul territorio, dall’altro garantire una degna abitazione a quanti vivevano ancora in alloggi impropri a seguito del bradisismo».

Pubblicità

L’amministrazione, utilizzando fondi regionali e comunali, ha realizzato cinque edifici contenenti ognuno 16 appartamenti, dai tre ai cinque vani. I beneficiari sono stati 76 nuclei familiari individuati nel 2002 con perizia giurata in quanto occupanti alloggi impropri sul territorio comunale (in via Carlo Alberto Dalla Chiesa e al Rione Toiano, altri nei prefabbricati ancora da demolire in località La Schiana e a Licola) e 4 famiglie classificate ai primi posti della graduatoria di assegnatari di alloggi Erp con autonoma sistemazione.

L’assegnazione è avvenuta seguendo le linee di indirizzo approvate dal comune secondo criteri di giustizia e trasparenza. L’abbinamento nucleo familiare/unità alloggiativa è stato effettuato tramite sorteggio in seduta pubblica per ciascuna tipologia di abitazione, tenendo conto della composizione del nucleo familiare e del fatto che alcuni appartamenti erano già predisposti per soggetti con disabilità.

Pubblicità Federproprietà Napoli

 

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Avellino, la Procura: Festa chiedeva sponsor alle aziende che lavoravano per il Comune

«Gestione privatistica Comune e traffici delittuosi» Depistaggi, inquinamento delle prove, fughe di notizie: gli arresti chiesti e ottenuti dalla Procura di Avellino nei confronti di...

Carabinieri morti nel Salernitano: deceduto anche un 75enne coinvolto nell’incidente

Era alla guida della terza auto È morto in ospedale, dove era ricoverato dalla tarda serata del 6 aprile scorso, Cosimo Filantropia, l’uomo di 75...