Giustizia, Rauti (FdI): «Su contrasto a violenza donne ancora molto da fare. Non bastano conferenze stampa»

La senatrice: «Alle enunciazioni il governo dovrebbe procedere con i fatti»

«Vorrei concentrare l’attenzione su un tema specifico della Relazione, quello inerente al “diritto di famiglia e dei minori” al quale il Ministro Cartabia ha dedicato circa un minuto e mezzo, troppo poco considerato che vi rientra l’emergenza della violenza sulla donna e la violenza domestica. Nella relazione del Ministro inoltre, non sono stati menzionati i dati relativi al femminicidio: 109 donne uccise nel 2021, molte di loro erano mamme, un vero bollettino di guerra» a dirlo il vice presidente vicario di Fratelli d’Italia Isabella Rauti intervenendo in Aula in Senato.

Pubblicità

«In riferimento al disegno di legge approvato nel Consiglio dei Ministri ad inizio dicembre – e reso noto con una conferenza stampa di grande evidenza mediatica – volto a rafforzare gli strumenti di prevenzione della violenza di genere, chiediamo che fine abbia fatto questo pacchetto di misure che colmerebbero anche lacune contenute nel Codice Rosso, introducendo un giro di vite per i violenti e maggiore protezione delle vittime».

«Si prevedono infatti implementazioni importanti come un maggiore ricorso al braccialetto elettronico; il fermo immediato se esiste grave rischio per la donna e il rafforzamento dell’arresto obbligatorio in flagranza per chi viola il divieto di avvicinamento alla vittima, in modo da evitare processi per direttissima e scarcerazioni facili».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Tutti motivi che rendono assolutamente urgente l’accellerazione dell’iter del disegno di legge in questione, anche se non comprendiamo perché, di fronte all’evidenza di questo fenomeno emergenziale e drammatico, il governo non abbia voluto procedere con un decreto legge che avrebbe diminuito il tempo di approvazione» e conclude: «Alle enunciazioni nelle conferenze stampa il governo dovrebbe procedere con i fatti, perché i migliori non sono quelli che enunciano ma sono quelli che fanno ciò che dicono».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Clan Lo Russo: maxi sequestro di beni nei confronti di un affiliato

Sigilli della DIA a società, immobili, preziosi, conti correnti Clan Lo Russo: scatta il maxi sequestro di beni nei confronti di un affiliato. La Direzione...

Crisi internazionali, il Consiglio di difesa: Italia invoca il diritto umanitario a Gaza

La riunione voluta dal presidente Mattarella Di fronte alla crisi di Gaza, l’Italia «invoca l’applicazione del diritto umanitario e in particolare delle Convenzioni di Ginevra...